• A A A
  • PrintFriendly and PDF

    La chiusura di alcune strade della nostra città a causa dei cedimenti dei pluviali sotterranei ha indotto ad una seria riflessione circa la possibilità di dotare Andria di zone a traffico limitato più ampie. Molti commercianti e residenti hanno potuto riscontrare la positività che comporta la chiusura al traffico di alcune strade, sia dal punto di vista della salubrità dell’aria sia per il ripopolamento pedonale delle strade contro il soffocante traffico veicolare. Certamente non tutte le criticità sono superate e non per tutte le zone interessate può avanzarsi la stessa ipotesi! Si è consci che, benché si delinei nel comune pensare un’idea prevalente a favore delle zone a traffico limitato, ci sono cittadini e commercianti che dalla chiusura veicolare delle strade lamenterebbero disagi. E’ in questa diversità di intendere gli spazi pubblici e le necessità dei cittadini che la politica deve tendere a stimolare il confronto franco e democratico; confronto che induca a profonde riflessioni sul modello sociale cui destinare Andria e che arrivi ad una sintesi, anche impopolare ma imprescindibile dall’offrire un’immagine della nostra città che guardi al medio-lungo termine. Un imprenditore che investe ingenti capitali nella propria attività ha il diritto di sapere quale sarà nell’immediato futuro l’evolversi nel territorio in cui stabilisce la propria impresa e come questa potrà crearsi mercato. Sono questi i presupposti che accompagnano l’o.d.g. per l’istituzione di una Z.T.L. su via Regina Margherita, che mi vede proponente e primo firmatario e a cui hanno aderito anche i tanti amici dei gruppi consiliari di maggioranza (Andria 2010, Alleanza per Andria, Nuova Generazione, Andria Possibile, Patto per Andria). Nel corso di questi mesi, dopo una serie di confronti con i commercianti e le associazioni di categoria e averne colto la prevalente indicazione per una necessaria riqualificazione della strada e, soprattutto, per la definitiva istituzione di una Z.T.L., in data 14 novembre c.a. è stato protocollato all’attenzione della Presidenza del Consiglio e del Sindaco di Andria un ordine del giorno che vuole lanciare un serio e definitivo cambio di immagine per l’intero centro cittadino.
    L’o.d.g. propone la chiusura al traffico di via Regina Margherita con l’istituzione di una Z.T.L. permanente, preferibilmente nella fascia oraria 18.00-22.00, e subordinatamente al termine dei lavori di ripristino del tratto via De Gasperi-corso Cavour (per cui già con delibera di G.C. n.289 del 15 ottobre 2011 è stato approvato lo studio di fattibilità per la messa in sicurezza delle condotte pluviali, che l’Ass. Marcello Fisfola, unitamente al Settore Manutenzioni e Patrimonio, sta seguendo direttamente e con costanza). Rimane obiettivo strategico dell’Amministrazione, superate le emergenze e le ingenti risorse finanziarie assorbite dagli interventi urgenti per il ritorno a situazioni di normalità nei tratti stradali danneggiati, poter arrivare ad una completa riqualificazione di tutto il tratto stradale di via Regina Margherita; a riprova di ciò l’inserimento nel programma triennale delle opere pubbliche 2012/2014, approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 283 del 14 ottobre u.s., degli interventi di “adeguamento-ZTL e arredo urbano – via Regina Margherita”.

    Angelo Frisardi
    Consigliere Comunale Andria 2010

  • A A A
  • PrintFriendly and PDF

    Comments are closed.