• A A A
  • Print Friendly

    Aggiunto da Redazione il 2011-11-29

    Ieri, lunedì 28 novembre, attraverso un’operazione congiunta, Ufficiali e Agenti di P.G. appartenenti al Corpo di Polizia Municipale di Andria e della Polizia Provinciale, nell’espletamento di attività di Polizia Giudiziaria in materia Ambientale, hanno posto sotto sequestro giudiziario una discarica abusiva, a cielo aperto, di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, ubicata su un terreno sito in Andria alla Contrada San Francesco, nelle immediate vicinanze della discarica comunale. Sul terreno posto sotto sequestro di circa 11,320,00 metri quadri, è presente una discarica abusiva, a cielo aperto, di materiali pericolosi e non pericolosi costituita da “materiale di risulta rinveniente da costruzioni e demolizioni edili” presumibilmente derivanti dall’attività di impresa edile svolta dai proprietari. Il materiale depositato è stato distribuito su una superficie di circa mille metri quadri. Il Nucleo Ambiente della Polizia Municipale di Andria e il Nucleo Ambientale della Polizia Provinciale B.A.T. poiché l’area sopra descritta costituisce corpo di reato e la sua libera disponibilità può agevolare la commissione di altri reati e costituire pericolo per la salute pubblica e per la pubblica e privata incolumità, hanno proceduto al sequestro giudiziario. Alcuni dei proprietari sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria quali presunti autori della discarica ed in quanto sprovvisti di autorizzazioni.

    Comune di Andria – Area Comunicazione

    Print Friendly