• A A A
  • PrintFriendly and PDF

    Si è tenuto venerdì 30 marzo 2012 ad Andria a partire dalle ore 19.00 presso l’Auditorium “Monsignor Di Donna” (presso la Parrocchia SS. Sacramento in Via Saliceti Aurelio) l’incontro “L’Africa degli Ultimi – Incontro con Puglia for Africa e il Sud Sudan di Medici con l’Africa Cuamm”. L’incontro è stato organizzato dall’associazione Insieme per l’Africa Onlus di Andria, in collaborazione con la rete Puglia for Africa e Medici con l’Africa CUAMM con il patrocinio della Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo, del Comune di Andria, dell’Autorità Portuale del Levante e del Centro Servizi al Volontariato “San Nicola”. Primo passo della Rete “Puglia for Africa” dopo il I Meeting dello scorso 25 febbraio a Sannicandro (BA), un incontro che è soprattutto l’occasione per incontrare alcune delle associazioni che ne fanno parte e i loro protagonisti.

    Nello specifico, una particolare attenzione all’esperienza di Medici con l’Africa Cuamm, la più grande organizzazione italiana di cooperazione sanitaria in Africa che al territorio pugliese deve molti dei volontari che in 60 anni hanno prestato servizio nel continente africano: sono 45 i volontari di Medici con l’Africa Cuamm originari della regione Puglia (26 uomini e 19 donne), inviati negli anni in diversi Paesi tra cui Angola, Etiopia, Kenya, Tanzania, Mozambico, Uganda, Sud Sudan. Attualmente, proprio in Sud Sudan, a Yirol, sta lavorando una coppia di medici con grande esperienza d’Africa originari di Molfetta, mentre in Puglia sono attivi gruppi di volontari a Bari, Molfetta e in provincia di Brindisi, con l’interessante esperienza del gruppo Medici con l’Africa Cuamm Salento. Rilevante la testimonianza di don Luigi Mazzucato, classe 1927, che per 53 anni è stato direttore di Medici con l’Africa Cuamm e vanta una storia di oltre 130 viaggi in Africa, a servizio degli ultimi. Durante la serata è stato proiettato il video “La Lunga Notte” realizzato in Sud Sudan da Medici con l’Africa Cuamm.

  • A A A
  • PrintFriendly and PDF

    Comments are closed.