• A A A
  • PrintFriendly and PDF

    Pareggio a reti bianche con il Torremaggiore in casa e sconfitta esterna per 1 a 0 con il Polimnia nei due match disputati domenica e, anche, mercoledì, per recuperare un turno dopo la sospensione dei campionati per la tragica morte di Morosini. Morale della favola: Nuova Andria ancora in zona play-out, ora è quart’ultima, e obiettivo salvezza diretta che si allontana. Al momento il Real Alberobello, sest’ ultimo, (ultimissimo al termine del girone d’ andata) sarebbe la prima squadra salva con i suoi quattro punti di vantaggio sulla zona play-out e cinque sulla Nuova Andria ferma a quota 30 punti.

    0-0 con il Torremaggiore

    Nel match con il Torremaggiore, la Nuova Andria rischia pochissimo ma non riesce a concretizzare le, peraltro poche, occasioni da goal create; sprecando una ghiotta possibilità per avvicinarsi alla squadra foggiana in classifica. Gli andriesi provano a sfruttare il fattore casalingo ma in campo prevalgono gli errori e la mancanza di cattiveria sottoporta. Nel primo tempo le due squadre fanno enorme fatica nel giocare palla a terra per le condizioni più che mai pessime del “Sant’ Angelo dei ricchi”. È la Nuova Andria comunque a far la partita e a rendersi più pericolosa prima con Di Canio, conclusione in porta respinta, e, poi, soprattutto, con il giovane De Fato, attaccante esterno alla prima da titolare, che in area non riesce ad angolare la sua conclusione calciando in bocca al portiere. Nella ripresa la Nuova Andria decide che e’ giunto il momento di spingere il piede sull’ acceleratore ma la rete non arriva nonostante i tentativi di Quaquarelli e, ancora, di De Fato. Il Torremaggiore latita per gran parte del tempo ma, per assurdo, costruisce in contropiede la più nitida palla goal del match ma Ricci spreca non riuscendo a superare il portiere Damato in uscita.

    Sconfitta di misura con il Polimnia

    Nella trasferta di Polignano con il Polimnia, invece, la Nuova Andria non ottiene alcun risultato utile. Decide la rete al quarto d’ora della ripresa di Cassano direttamente su calcio di punizione, risolvendo un match privo di reali occasioni da rete. Negli ultimi tre incontri previsti in calendario, la Nuova Andria giocherà ora con Sporting Altamura, già certo dei play-off ma in lotta per il secondo posto, Atletico Bovino, al momento non ancora salvo, ed, infine, con il già citato Real Alberobello per quello che, al momento, pare il match più importante della stagione. L’imperativo, comunque, è concentrare le proprie attenzioni solo sulla prossima partita in programma. Il prossimo obiettivo, quindi, è fare risultato pieno nel match casalingo previsto domenica alle 16,30 con lo Sporting Altamura.

    L’ADDETTO STAMPA
    Dario Ruta

  • A A A
  • PrintFriendly and PDF

    Comments are closed.