PrintFriendly and PDF

Continuano gli elogi ed i commenti entusiastici nei confronti degli studenti del Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Canosa di Puglia(BT) che hanno partecipato e vinto al Meeting Nazionale “Giornalista per un giorno” di Chianciano Terme (in provincia di Siena), giunto alla IXa Edizione. Il successo è arrivato a coronamento dell’esperienza giornalistica maturata nel “Cerberi Vox” che da oltre un anno pubblica on line gli articoli redatti dagli studenti del liceo canosino diretti dalla professoressa Giulia Giorgio e coadiuvata da Andrea Di Biase e Alessio Gensano, entrambi studenti di IV F nelle vesti di caporedattori. Un trionfo che ha esaltato le qualità del liceo “E.Fermi” sempre attento alle esigenze dei propri studenti e consapevole della necessità di forme di giornalismo in grado di dar spazio a visioni disinteressate, come quelle dei giovani, della realtà. Il Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Canosa entra con merito, a suon di contatti(oltre 27.000), nell’Alboscuole – Associazione Nazionale di Giornalismo Scolastico che ha istituito nel 2003 il primo Albo Nazionale dei Giornalisti Scolastici ed ottenuto nel 2007 la Targa d’Argento del Presidente della Repubblica per l’iniziativa di qualità con il concorso nazionale “Giornalista per un giorno”, contribuendo così al processo di formazione degli studenti nell’accrescere la sensibilità nei confronti della scrittura e delle tematiche dell’informazione. I “giornalisti” del Liceo “E.Fermi” di Canosa di Puglia sono stati giudicati eccellenti e ritenuti una realtà assoluta nel panorama del giornalismo scolastico nazionale di qualità. Il caporedattore Andrea Di Biase entusiasta per la mission intrapresa che “si pone come fine quello di presentare al mondo qualcosa di innovativo e capace di trascendere determinati schemi della realtà”. Lo stesso facendosi portavoce della redazione “Cerberi Vox”, promossa a pieni voti nella categoria riservata alle speciali, ha aggiunto che il sogno di essere “giornalisti per un giorno” ha rappresentato un punto d’inizio e non di arrivo, perché esserlo stati è significato sentirsi più vicini a qualcosa di imponente. Notevole risonanza mediatica hanno avuto le dichiarazioni del presidente dell’Associazione Alboscuole, dott. Ettore Cristiani che hanno evidenziato l’importanza di una realtà informativa altamente specializzata, come quella forgiata con duro lavoro da tutti i redattori del giornale web “Cerberi Vox” del Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Canosa di Puglia(BT). Dello stesso parere la dirigente scolastica professoressa Nunzia Silvestri nel sottolineare, dopo aver assistito alla premiazione in diretta streaming dal Palamontepaschi di Chianciano Terme (SI), che il Liceo canosino continuerà a partecipare ancora più numeroso a questa iniziativa altamente formativa e capace di alimentare la criticità sociale dei giovani. Queste sono le notizie che nobilitano la comunità canosina e in particolar modo le nuove leve del Sud Italia, il futuro della nostra società, con le loro potenzialità propositive e innovative che meritano ampia divulgazione tramite tutti i mezzi di comunicazione. Occorre elogiare l’impegno profuso e la dedizione dimostrata dai liceali nel lavoro di gruppo teso alla discussione delle tematiche attuali e sociali affrontate con spirito critico e padronanza di linguaggio, valorizzando nel contempo anche le eccellenze locali: dall’archeologia all’agricoltura, dal turismo al marketing territoriale. Un plauso alla testata web “Cerberi Vox” del Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Canosa di Puglia(BT) “Città d’Arte e di Cultura” per il prestigioso traguardo raggiunto “motivo d’orgoglio per l’intera provincia Barletta Andria Trani e per la Puglia che con il nome di una scuola locale caratterizzata da alunni ricchi di senso etico è riuscita ancora una volta a destarsi in ambito nazionale e a trionfare a testa alta grazie alle eccellenze del Sud”. Uno step importante in un ottica di miglioramento e arricchimento culturale collettivo, di buon auspicio per un futuro migliore per i nostri baldi e volenterosi giovani, non dimenticando di annotare nel curriculum professionale vincitore del concorso nazionale “Giornalista per un giorno”, un tassello di pregio che fa la differenza, il primo di una lunga serie.

Bartolo Carbone

  • A A A
  • Comments are closed.