• A A A
  • Print Friendly

    Aggiunto da Redazione il 2012-06-08

    Nel corso della notte dello scorso 07 giugno, personale della “Squadra Volanti” di questo Commissariato di P.S., impiegato nell’ambito dei servizi tesi a contrastare il fenomeno dei furti di veicoli, provvedeva a denunciare in stato di libertà due cittadini andriesi, L.G. dell’età di 64 anni e M. F. dell’età di 55 anni, responsabili, in concorso tra loro, del reato di “ricettazione”, oltre ad altri due cittadini andriesi pregiudicati, L.V. dell’età di 36 anni e C.G. dell’età di 39 anni, responsabili, in concorso tra loro, dei reati di “furto e ricettazione”. Nello specifico gli operatori, su segnalazione di furto da parte di questa Sala Operativa, si portavano presso un’azienda di lavorazioni edili ubicata nella zona periferica della città, dove si stava consumando il furto di carburante agricolo da parte di ignoti malfattori. Sul posto gli agenti verificavano l’effettivo evento delittuoso operato in danno dell’azienda e nel contempo accertavano la provenienza illecita del suddetto carburante quantificato in circa 2.800 litri, provvedendo quindi a denunciare L.G. e M.F., rispettivamente socio ed amministratore dell’azienda in questione, ai sensi dell’art. 648 C.P. ovvero “ricettazione di carburante agricolo”, dopo essere giunti immediatamente in loco. Intanto gli operatori della Volante, durante una minuziosa perlustrazione dell’area circostante l’intera azienda, notavano, nella parte retrostante il capannone, in direzione dell’aperta campagna, tracce ben visibili di pneumatici riconducibili verosimilmente ad un autocarro. Infatti, attraversati alcuni tratturi interpoderali, intravedevano, ben mimetizzato tra alcuni countainers, un autocarro marca Ford modello Transit carico di carburante agricolo e riconducibile, per vari elementi e senza ombra di dubbio, all’evento delittuoso avvenuto precedentemente. Quest’ultimo, da accertamenti, risultava essere oggetto di furto denunciato in data 16.05.2012 presso il Comando Carabinieri di Trani. Si procedeva pertanto a denunciare, in stato di libertà ed in concorso tra loro, L.V. e C.G., tornati sul posto e datisi, invano, a precipitosa fuga alla vista degli agenti, per la violazione dei reati di “furto di carburante agricolo e ricettazione di autocarro”.

    COMMISSARIATO DI P.S. ANDRIA (BA)

    Print Friendly