Consegnate 30 borse di studio a studenti meritevoli dell’Istituto Agrario “Umberto I” di Andria

Consegnate-30-borse-di-studio-a-studenti-meritevoli-dell'Istituto-Agrario-Umberto-I-di-Andria

Quindici borse di studio da 600 euro, cinque da 300 euro e 10 da 150 euro sono state consegnate ieri mattina dal Presidente facente funzioni della Provincia di Barletta – Andria – Trani Giuseppe Corrado ad un totale di 30 studenti che hanno frequentato l’Istituto Tecnico Agrario “Umberto I” di Andria, negli anni scolastici 2011-2012 e 2012-2013. Le borse di studio sono intitolate a Raimondo Danesi e Piero Bono e vengono assegnate grazie all’eredità della signora Lylia Pero, vedova Bono, in seguito ad un lascito testamentario del 1990. Di qui, infatti, nel 1996 il Consiglio provinciale di Bari decise di accettare questa eredità in favore degli studenti più meritevoli dell’Ita “Umberto I” di Andria. Con la nascita della Provincia di Barletta – Andria – Trani, nel dicembre del 2011 il Consiglio provinciale ha approvato il Regolamento d’accesso all’erogazione delle Borse di studio intitolate a Raimondo Danesi e Piero Bono, in favore dell’istituto andriese.

«Non stiamo parlando di cifre stratosferiche, ma comunque di piccoli incentivi che abbiamo voluto dare ai nostri giovani meritevoli che hanno frequentato l’Istituto Tecnico Agrario “Umberto I” – ha dichiarato il Presidente facente funzioni della Provincia di Barletta – Andria – Trani Giuseppe Corrado -. Da quando è nata la Provincia, questo istituto ha compiuto passi da gigante, ottenendo quella tanto attesa statalizzazione che di fatto si concretizzerà completamente a partire dal prossimo anno scolastico. Tutte le amministrazioni che in questi anni si sono avvicendate alla guida della Provincia di Barletta – Andria – Trani hanno con i fatti dimostrato che questa scuola rappresenta la storia del nostro territorio, un fiore all’occhiello da valorizzare e su cui investire per la crescita delle future generazioni. I meriti di questo vanno condivisi anche con il coordinatore delle attività didattiche dell’Ita, Prof. Riccardo Liso, che dal prossimo 1 agosto si potrà godere una meritata pensione: a lui va il nostro ringraziamento per l’impegno profuso in questi anni, sempre contraddistinto da impeccabili professionalità e signorilità».

Le borse di studio sono erogate in seguito a graduatorie stilate sulla base dei risultati scolastici di profitto (deliberati dai Consigli di classe e ratificate dal Collegio dei docenti) e della situazione Isee familiare.
Le quindici borse di studio dell’importo di 600 euro, per l’anno scolastico 2011-2012, sono state assegnate agli studenti Leonardo Lorizzo, Giacomo Violante, Andrea Lanotte, Mauro Casamassima, Antonio Cusanno, Savino D’Ambrosio, Michele Lampedecchia, Vincenzo Paccione, Sergio L’Erario, Raffaele Agresti, Mario Pellegrino, Giuseppe Balzano, Claudio Bucci, Domenico Di Chio e Domenico Matera.

Le 5 dell’importo di 300 euro, per l’anno scolastico 2012-2013, sono andate a Leonardo Lorizzo, Giacomo Violante, Michele Lampedecchia, Ennio Mongelli ed Andrea Lanotte, mentre le 10 borse di studio dell’importo di 150 euro, sempre per l’anno scolastico 2012-2013, sono state assegnate a Giovanni Doronzo, Nicola Leone, Claudio Bucci, Cinzia Di Bartolomeo, Sergio L’Erario, Michele Fucci, Mauro Casamassima, Domenico Zingaro, Nicola Gramegna e Vanessa D’Amore.

Ufficio Stampa – Provincia Bat
Enrico Aiello