Andria: va a spasso in bicicletta anziché lavorare, arrestato per evasione un detenuto agli arresti domiciliari

Carabinieri-ad-AndriaI Carabinieri di Andria hanno arrestato R.F. 20enne nella flagranza del reato di evasione, in quanto, sottoposto al regime di arresti domiciliari, è stato sorpreso mentre si allontanava dal luogo di lavoro ove era stato autorizzato a recarsi.

I militari avevano già segnalato R.F., alla competente A.G., per alcune violazioni inerenti il mancato rispetto degli orari riguardanti gli spostamenti per motivi di lavoro e, alle ore 18.00 di ieri sera, decidono di “andarlo a trovare” presso l’officina di elettrauto ove era autorizzato a prestare la propria opera.

Giunti sul posto, con sorpresa, vedono che R.F. si sta allontanando alla guida di una bicicletta. Decidono di seguirlo e inizia così un lungo pedinamento per le vie del centro abitato, fino a quando i militari lo vedono entrare in un appartamento di una palazzina, (poi risultato occupato da un suo parente) e rimanervi per oltre un’ora. Alla sua uscita, i Carabinieri intervengono e lo arrestano. R.F. è stato quindi tradotto presso la Casa Circondariale di Trani (BT), ove resterà a disposizione della competente A.G.. (Fonte:  Comando Provinciale Carabinieri Bari – Sala Stampa).