Andria e Canosa location per il cortometraggio “L’amore estremo”, il 23 agosto primo ciak

amore-estremoIl 23 agosto 2016, parte il primo ciak del nuovo cortometraggio dal titolo “L’AMORE ESTREMO” che affronta la tematica della donazione del sangue e che vede l’attore Sabino Matera nelle vesti di regista e direttore della fotografia. Questo corto nasce da un’idea di Sabino Matera e del giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Carlo Stragapede che hanno scritto insieme una sceneggiatura con l’obiettivo di diffondere la cultura della donazione che solo l’impatto emotivo di un film può trasmettere. Le riprese cominceranno nella città di Andria, poi sarà la volta della borgata di Loconia e Canosa di Puglia. Questo progetto è presentato dalla Moovie Studios in collaborazione con la Z&M Productions che curerà interamente la produzione ed è patrocinato dalla Asl/Bat – Direzione generale di Andria, Avis comunale Andria, Fratres di Andria, La Gazzetta del Mezzogiorno, Provincia Bat, Comune e Diocesi di Andria, Comune di Canosa di Puglia, Comitato insieme per Loconia. Lo scorso giugno, si sono svolti i casting presso il Cineporto dell’Apulia Film Commission di Bari dove sono stati scelti la maggior parte di attori e figuranti che faranno parte del corto. Tra i protagonisti ricordiamo: Angela Lenoci nelle vesti di “Mirella”, Saverio Fiore che interpreterà “Gianfranco”, Giustina Buonomo (che ha interpretato la nonna nel film “CHE BELLA GIORNATA di CHECCO ZALONE, sarà la mamma di Gianfranco), Amalia Perrone (Dott.ssa del Centro Trasfusionale), Presidente AVIS Comunale Andria Mariagrazia Iannuzzi, Presidente FRATRES Andria Antonella Sonetto, Lorenzo Petruzzelli (Don Peppino), Gianfranco Gencari, protagonista nel cortometraggio “La Sala” che ha partecipato alla 69^ edizione della mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (nelle vesti di Tommaso), Nino Sellitri (il boss), Francesco Turi (braccio destro del boss), Antonello Ricci e Vitantonio Mazzilli (operai), Savio Vurchio (cantante), Riccarda Guantario (pianista), Vincenzo Vitale (barista), Francesco Longo che ha partecipato in qualità di figurazione speciale nel film “Volare” di Beppe Fiorello (nelle vesti di un disoccupato) etc…

Le riprese saranno a cura di Giuseppe Pistritto; segretaria di produzione: Daniela Martino; Ciakkista: Nicola Pistillo; trucco e parrucco: Nunzia Saccotelli ; riprese col drone: Massimiliano Tedeschi.

Un ringraziamento speciale va a Don Peppino Balice che ha concesso la chiesa di Sant’Antonio di Padova di Loconia, il Dott. Luciano Pio Papagna e il suo collaboratore Luigi Matarrese per aver messo a disposizione la sala ricevimenti “Lo Smeraldo”, studi televisivi di Telesveva Andria, Nilua Caffè by Cicco e il suo staff, l’azienda ortofrutticola Enzo Candela di Loconia, Fedele Accetta, vice presidente del Comitato Insieme per Loconia e Marinella Candela per la loro eccellente collaborazione.

Sinossi:

Gianfranco, perito agrario, sta leccandosi le ferite della fine del suo matrimonio con Mirella. Una mattina, al solito bar, la sua attenzione è attirata da una dottoressa che parla della mancanza di sangue nell’ospedale cittadino. Un appello che sembra risvegliare Gianfranco dal suo stato catatonico. Intanto la vita della ex moglie procede con Tommaso, un uomo senza scrupoli che vive di espedienti. Mirella rimane incinta. Le esistenze degli ex coniugi saranno destinate a incrociarsi di nuovo ?