Forte scossa tra Lazio ed Umbria, avvertita anche in Puglia su tutto il litorale – VIDEO

Nella notte, una forte scossa tra Lazio ed Umbria, in provincia di Rieti, nel comune di Accumoli, ha causato morte e distruzione. Per ora si contano almeno sei morti.  Come riporta anche l’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia, la scossa è stata registrata con un valore 6.0 della scala Richter e ad una profondità di 4 chilometri. Edifici di un altro comune, Amatrice, sono stati gravemente danneggiati.

Mente l’Ingv non esclude ulteriori scosse della stessa potenzialità, la stessa scossa è stata percepita (anche in modo più lieve) anche in Puglia: alle 3.40 la scossa è stata avvertita ad Andria ma anche tra Bisceglie e Giovinazzo e su tutto litorale pugliese. Lampadari oscillanti e tanto spavento, ma, diversamente da Lazio ed Umbria, in Puglia non si registrano danni a cosa o a persone.

Nel frattempo, ad Arquata del Tronto, sono state segnalate anche tre vittime, due coniugi anziani ed un uomo. Ad Ascoli Piceno tutti i medici sono stati richiamati in servizio. Altre scosse sono state avvertite successivamente, sempre nella notte. Interessando anche Abruzzo ed Emilia Romagna. Da Roma il governo ha fatto sapere che sono già state attivate le misure di emergenza. Qui sotto un VIDEO registrato ad Amatrice: