Tranciati settanta ceppi del vigneto pugliese di Bruno Vespa

Bruno-VespaSettanta ceppi di un vigneto a Lizzano (Taranto), di proprietà del giornalista Bruno Vespa, sono stati tranciati la scorsa notte. Sulla vicenda sono già in corso le indagini. “La Puglia – sottolinea Bruno Vespa – ha dato il benvenuto alla mia prima vendemmia nella vigna di Lizzano, acquistata lo scorso anno. Abbiamo tranquillamente vendemmiato il Fiano – continua – e poi sono stati tagliati 70 ceppi delle vigne di Primitivo. Si tratta evidentemente di opera di piccoli mafiosi locali. Ma stiano pur sicuri che non mi lascio intimidire”.

Nei giorni scorsi il giornalista è stato protagonista di un acceso dibattito circa alcune affermazioni criticate dal presidente della commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico,  parole pronunciate durante la puntata di Porta a Porta del 24 agosto, in onda la sera del terremoto del Centro Italia. In quel caso, Fico aveva persino chiesto le dimissioni di Vespa e del Ministro Delrio. Ma la vicenda pugliese non avrebbe nulla a che fare con il battibbecco politico nazionale. Le indagini proseguono. Il filmato: