Casa Divina Provvidenza, l’allarme: “subito compratore o a rischio 1500 posti di lavoro e 1000 pazienti assistiti” – VIDEO

casa-divina-provvidenza-bisceglie“No al fallimento, no alla vendita spezzatino”  – è  l’allarme lanciato da Nicola Brescia, del il Sindacato Usppi di Foggia. Per il sindacato risulta urgente trovare il compratore. Per Usppi, se il Commissario straordinario dell’Ente non giungerà alla cessione del Don Uva sarà il fallimento con il rischio di perdita di oltre 1500 posti di lavoro e 1000 pazienti assistiti. Occorre consentire al futuro gestore riqualificare i servizi con la Regione Puglia. Il riferimento è alla procedura di vendita della grande struttura ecclesiastica in corso.

“Se il commissario straordinario del Don Uva, Bartolo Cozzoli non perverrà alla cessione del Don Uva, sarà il fallimento, mettendo a rischio il destino dei pazienti, servizi, accreditamenti e posti di lavoro, inoltre anche il ritardo nell’individuazione di un acquirente del Don Uva non produce adeguate garanzie occupazionali – commenta Massimiliano Di Fonso dell’Usppi Foggia – i pazienti ortofrenici sono in naturale calo e occorre consentire ai futuri gestori di pianificare la riconversione dei servizi con la Regione Puglia prima dell’approvazione degli atti aziendali delle Asl e della presentazione del piano sanitario”. Ne ha parlato anche un servizio televisivo locale (fonte VIDEO: Canale Youtube di TeleDehon):


-- Segui tutti gli aggiornamenti! --
clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com:

- Canale Telegram --> CLICCA QUI <--
OPPURE
-- Partecipa alla discussione iscrivendoti a: --
- Gruppo Whatsapp richiedendolo al numero WHATSAPP:353-318-7906
- Gruppo Telegram --> CLICCA QUI <--
- Invia Segnalazioni al numero WHATSAPP:353-318-7906
Puoi seguire le news e inviare segnalazioni anche sul seguente gruppo Facebook: CLICCA QUI