Arrestate a Trani due rumene colpite da ordinanza di custodia cautelare in carcere per un furto effettuato ad Empoli

carabinieri-gazzella-4I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trani, impegnati nell’intensificazione dei controlli a persone e mezzi in transito tanto sulle arterie stradali quanto nei pressi di luoghi di aggregazione o comunque frequentati da un gran numero di persone, hanno arrestato due giovani donne, entrambe di origini rumene e già note alle forze di polizia per reati contro il patrimonio, individuate nel corso di un servizio di controllo del territorio.

Nella scorsa serata, nei pressi della Stazione Ferroviaria di Trani, ad attirare l’attenzione dei militari è stato un gruppetto di uomini e donne, tutti sconosciuti, in stato di attesa. L’approfondimento effettuato nelle banche dati in uso alle forze di polizia, vinti gli iniziali ed improvvisati tentativi di fornire generalità alterate, ha consentito di stabilire che due donne del gruppo fossero destinatarie di un provvedimento restrittivo previdente l’applicazione della custodia cautelare in carcere. I fatti alla base dell’ordinanza, già emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Firenze, erano avvenuti nel 2015 in Empoli (FI) e le due donne risultavano, in concorso tra loro, ritenute responsabili di un furto con destrezza ai danni di un anziano. Condotte presso la Compagnia di Trani per la notifica del provvedimento, le corree sono state quindi arrestate e condotte presso la Casa Circondariale Femminile di Trani ove dovranno rimanere a disposizione della competente Autorità giudiziaria.

Comando Provinciale Carabinieri Bari