Cani randagi presso Castel del Monte: in atto controlli e sterilizzazioni dopo le segnalazioni

guardie-zoofile-federiciane-castel-del-monteDopo svariate segnalazioni di cittadini, turisti ed associazioni, dopo la morte di un cane randagio ferito nei pressi di un’area attrezzata all’accoglienza turistica, sono in atto interventi mirati a contrastare il fenomeno del randagismo nella pineta di Castel del Monte. Come ci riporta il prof. Prof. Francesco MARTIRADONNA, Presidente Provinciale di “Ambiente e/è Vita Onlus”  e  “Nat. Federiciana Verde Onlus” ieri mattina alle alle ore 9.00, nell’area circostante Castel del Monte, le Guardie Zoofile e la Veterinaria Dottoressa Patrizia Battista hanno ispezionato la pineta, strade e piazzale del GAL individuando cani adulti, ma anche cuccioli di cui maschi e femmine. Alcune femmine, al momento del ritrovamento, sono risultate gravide. Le due gestanti saranno portate via per abortire. Anche gli altri cani saranno sterilizzati. VIDEO con le immagini:

Il gruppo succitato, poi si è recato allo spiazzale del Parco degli Svevi dove sono stati individuati altri cani, di cui due maschi e una femmina già sterile. Le Guardie Zoofile hanno firmato il verbale congiunto per la sistemazione dei cani. Gli atti sono successivi a tristi vicende che hanno visto prima diverse segnalazioni ricevute anche dalla nostra redazione
circa un eccessivo numero di cani randagi in zona Castel del Monte e che in un caso sono sfociate nella morte di un animale. Se adesso la pineta di Castel del Monte risulta più controllata, sarebbe forse il caso che gli organi preposti si attivino per incrementare risorse e personale impegnato nel recupero, gestione, sterilizzazione e cura dei randagi.