Giudicato per direttissima e arrestato per reato di resistenza a Pubblico Ufficiale pregiudicato di Andria. Trovati 900 grammi di hashish in un box

drogaNella serata di martedì veniva tratto in arresto Q.R., classe 1946, nato ad Andria e residente a Corato, pregiudicato, che già da alcuni mesi si era sottratto ad un provvedimento restrittivo dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo, alla vista degli operatori in servizio di controllo del territorio, tentava di defilarsi, cercando di non destare l’attenzione degli agenti. Il suo comportamento non sfuggiva, però, ai poliziotti.

Q.R., vistosi scoperto, tentava di darsi a precipitosa fuga per le vie cittadine, nonostante gli venisse intimato l’ “Alt Polizia!”. Raggiunto dagli agenti, li strattonava, dimenandosi. Bloccato, veniva condotto presso gli uffici. Gli approfondimenti immediatamente seguiti consentivano di accertare che sullo stesso pendeva ordine di esecuzione della Procura Generale presso la Corte d Appello di Bari, che veniva eseguito e, su tali basi, lo stesso veniva tratto in arresto per Resistenza a Pubblico Ufficiale, ed altresì sottoposto al provvedimento restrittivo della durata di otto mesi, già pendente. Nella mattinata di ieri, Q.R. veniva giudicato per direttissima per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale e ristretto presso la Casa Circondariale di Trani.

Proseguono, intanto, i controlli nelle zone “più calde della città” con l’operazione “Alto Impatto”, degli uomini del Commissariato con equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, che stanno passando al setaccio numerosi soggetti con pregiudizi di Polizia e controllando uomini, mezzi ed esercizi commerciali. Nel corso dell’attività, nel box dito in un’autorimessa, abilmente occultata in un contenitore di vetro, veniva rinvenuta sostanza stupefacente del tipo “hashish” del peso complessivo di oltre 900 grammi. Sono in corso accertamenti per addivenire ad approfondimenti investigativi ulteriori.

Commissariato di Pubblica Sicurezza Andria