L’esperimento a Margherita di Savoia: postazioni mobili contro l’abbandono dei rifiuti

postazione-mobile-raccolta-rifiutiImportante novità nel servizio raccolta rifiuti a Margherita di Savoia: dal prossimo 3 ottobre saranno attive sette postazioni mobili in altrettanti punti della città, per far fronte alle criticità legate all‘abbandono dei rifiuti. Il progetto sperimentale è stato messo a punto dalla Sia su richiesta dell’Amministrazione comunale, a seguito di numerosi incontri tra l’assessore all’Ambiente, Carlo Ronzino, l’Ufficio produzione esterna e il direttore generale della Società Igiene Ambientale. Fermo restando il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti così come già viene svolto, per i prossimi tre mesi (da ottobre a dicembre) saranno posizionate sette postazioni mobili con operatore, dal lunedì al sabato, nella fascia oraria dalle 15 alle 18, nei seguenti punti della città:

  1. 1 postazione in via Maggiore Galliano (in corrispondenza con il grattacielo);
  2. 2 postazioni in via Vittorio Veneto (una in piazza Vincenzo Russo, nelle vicinanze dell’ex Cinema Francavilla, un’altra nelle vicinanze dell’Ospizio);
  3. 2 postazioni in corso Garibaldi (una nella zona del Belvedere, un’altra nelle vicinanze dell’ex scuola Di Staso);
  4. 1 postazione in zona Armellina;
  5. 1 postazione in via Risorgimento (nelle vicinanze dell’ex mercato coperto).

In queste postazioni mobili si potrà conferire, negli orari indicati, tutti i giorni l’umido (escluso la domenica) e la tipologie di rifiuti per i quali è prevista la raccolta in quei giorni.

Nello stesso periodo (ottobre – dicembre) è stato previsto il servizio di spazzamento quotidiano delle vie principali dalle 15 alle 18.

L’Amministrazione comunale ha voluto fortemente avviare questa sperimentazionecommenta l’assessore all’Ambiente, Carlo Ronzinoper agevolare, ancor di più, la pratica della raccolta differenziata tra i cittadini e ridurre, drasticamente il fenomeno degli abbandoni”. Una cattiva abitudine contro la quale c’è stato un giro di vite, con i controlli effettuati dalla Polizia municipale. “Nell’ultimo periodo – dichiara il sindaco – abbiamo0 individuato ottanta trasgressori, responsabili degli abbandoni di rifiuti, ai quali sono state notificate sanzioni amministrative. Con la sperimentazione delle postazioni mobili – conclude il sindaco – siamo sicuri che in tempi brevi cresceranno le percentuali di raccolta differenziata. Un risultato del quale beneficerà tutta la comunità margheritana con la riduzione della tassa rifiuti”.

Segui tutti gli aggiornamenti, clicca “MI PIACE” sulla Pagina di VideoAndria.com: