Branco di lupi avvistato ad Andria, ma non è la prima volta – VIDEO

Il lupo è tornato, ma non è cattivo come nelle favole: durante il controllo del territorio, la settimana scorsa, sabato mattina alle ore 8:45 circa, alle spalle di Monte Pietroso direzione della Masseria Pozzacchera dell’azienda Magno, è stato avvistato dalla ronda delle Guardie Federiciane, un piccolo branco di lupi. Lo rende noto il prof. Francesco Martiradonna. Il Presidente Provinciale del gruppo di volontari non è riuscito a fermare il momento fotografico con telefonino, perché gli animali selvatici hanno percepito la presenza umana inoltrandosi immediatamente nella boscaglia. Ad ogni modo, quei pochi secondi sono bastati per individuarli. Uno dei tre, fanno sapere, era di stazza grande. Ne abbiamo parlato in questo VIDEO:

Non sarebbe l’unico avvistamento: branchi di lupi erano già stati avvistati nei pressi della Pineta di Finizio, dove sono stati registrati in alcuni casi, attacchi a pecore ed asini.

Già nel mese di giugno del 2015 è stato avvistato dalla ronda AIB un lupo solitario, che alla vista dei volontari fuggì nella pineta di Finizio. Si trattava con molta probabilità di un maschio solitario alla ricerca di una femmina.

L’avvistamento di lupi sull’Alta Murgia non deve risultare una segnalazione allarmante per gli essesi umani: occorre come informazione per precauzione, soprattutto per chi si avventura nei boschi e sull’altopiano murgiano. Oltre ai lupi, sono presenti sulla Murgia anche branchi di cinghiali che in realtà, per certi versi, risulterebbero più pericolosi dei lupi, in quanto questi si spostano in branchi numerosi, a volte anche composti da una cinquantina di esemplari, e tendono a difendersi in maniera più decisa e ad avvicinarsi fin troppo pericolosamente alle strade, causando spesso terribili incidenti. Ricordiamo che l’uccisione di un lupo costituisce un reato punibile dalla Legge.