Controlli antidroga dei Carabinieri: ancora arresti ad Andria e a Minervino Murge

droga-sequestrata-minervinoNonostante il maxi sequestro di marijuana, eseguito nei giorni scorsi, non si ferma l’attività di produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in Minervino Murge. Di pari passo, continua, incessante, il contrasto da parte dei militari della Stazione Carabinieri di Minervino Murge, tanto che, nel pomeriggio di ieri, R.R., 19enne pregiudicato del luogo è finito in manette. I militari della locale Stazione Carabinieri hanno rinvenuto otto dosi di hashish e cinque di marijuana dopo una perquisizione personale. Altri 17 grammi di hashish e 41 grammi di marijuana sono stati rinvenuti dopo successiva perquisizione eseguita nell’abitazione del giovane murgiano. Sequestrati anche un bilancino e materiale vario utilizzato per il confezionamento e smercio della sostanza stupefacente, unitamente alla somma di 80 euro, provento dell’attività illecita. Lo stesso è stato associato presso la casa circondariale di Trani.

In altra circostanza, per diversa motivazione, i militari dell’aliquota operativa di Andria, hanno tratto in arresto M.F., 28enne di Corato (BA). L’uomo, nonostante fosse sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza, con l’obbligo di non potersi allontanare dalla città di residenza, non ha avuto remore a recarsi nelle campagne andriesi, dove, notato dagli operanti, ha in un primo momento cercato di darsi alla fuga, ma, non potendo andare lontano, si è fermato e consegnato ai Carabinieri. M.F., su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. (Fonte: Comando Provinciale Carabinieri Bari – Sala Stampa)