Margherita di Savoia dichiara guerra all’abbandono di rifiuti: in funzione le postazioni mobili

comunemargheritaE’ partito lunedì 3 ottobre il servizio di sperimentazione per la raccolta rifiuti a Margherita di Savoia. Dalle 15 alle 18 sono state attivate sette postazioni mobili presidiate da un operatore della Sia, dove sarà possibile conferire l’umido (tutti i giorni sino al sabato) e i rifiuti previsti dal calendario della differenziata. La sperimentazione durerà tre mesi (da ottobre a dicembre) e andrà ad affiancarsi al regolare servizio di raccolta rifiuti con l’obiettivo di combattere il fenomeno degli abbandoni e far crescere le percentuali di differenziata.

“Abbiamo voluto, in accordo con Sia – spiega il sindaco, Paolo Marrano – mettere a disposizione dei cittadini un ulteriore servizio di raccolta rifiuti per agevolarli nel conferimento degli stessi ed educarli a non abbandonare i sacchetti agli angoli delle strade o sotto gli alberi. Sono comportamenti che deturpano l’immagine del nostro paese che continueremo a sanzionare grazie ai controlli effettuati dagli agenti della polizia municipale”. Proprio in occasione della sperimentazione delle postazioni mobili il sindaco con l’assessore all’Ambiente, Carlo Ronzino, accompagnati dai vigili urbani, hanno monitorato l’andamento del servizio e “pizzicato” qualche cittadino indisciplinato: “Abbiamo elevato sanzioni amministrative di 500 euro a chi si è reso responsabile dell’abbandono dei sacchetti di immondizia per strada” dichiara il sindaco. “Con l’attivazione delle postazioni mobili, senza dimenticare lo spazzamento delle strade – aggiunge l’assessore Ronzino – intendiamo raggiungere l’obiettivo di tenere pulita la nostra città e la sua vocazione turistica”.  Il tutto mentre l’amministrazione sancisce un nuovo accordo con la SIA:

Segui tutti gli aggiornamenti, clicca “MI PIACE” sulla Pagina di Video Barletta – Andria – Trani: