4^ giornata: Dream Team Palo del Colle vs Florigel Futsal Andria: 7-5

futsal-andriaUn disastroso secondo tempo costringe la Florigel Futsal Andria al secondo stop stagionale sul campo del Dream Team Palo del Colle. Gli azzurri di Michele Bizzoca, protagonisti di una sciagurata seconda frazione, cedono ai padroni di casa con il punteggio di 7-5 dopo un inizio che aveva fatto presagire tutt’altra gara.

Bizzoca sceglie Diviccaro tra i pali, Ricco centrale, De Gennaro e De Feo laterali, Magno pivot. Mister Foggetti deve fare a meno di bomber Carlucci e si affida a Patruno, Lamberti, Cassano, Cutrone e Palermo. Avvio in salita per gli azzurri. Al 6’ De Gennaro è costretto a commettere fallo al limite dell’aria, punizione calciata da Cassano e palla alle spalle di Diviccaro.

La reazione andriese è quella delle grandi squadre: giropalla perfetto e padroni di casa rintanati nella propria area di rigore. Prima De Feo firma il pari con un facile tapin, poi De Gennaro realizza il suo ottavo gol in campionato che vale il sorpasso. Nel finale di frazione è il rumeno Magurean con un bolide da fuori a trovare il sette e il 3-1.

Nel secondo tempo gli azzurri restano negli spogliatoi e il Palo ne approfitta. Cutrone firma il 2-3 approfittando di uno svarione di Ricco, Lamberti indisturbato deposita il 3-3 e al 15’ Diviccaro commette fallo da ultimo uomo con conseguente espulsione ed esordio per il giovanissimo Quacquarelli classe ’99.

Alla battuta del calcio di punizione ci va Cassano che trova lo spiraglio giusto e la rete del clamoroso sorpasso. La Florigel Andria è in totale confusione con il Dream Team che si porta sul 5-3 grazie alla rete di Carbone. Bizzoca tenta la mossa disperata del portiere di movimento ed ancora una volta si rivela azzeccataperché De Feo in appena 50 secondi realizza una doppietta che riporta il match in parità. Nel concitato finale di gara però Calabrese commette un’ingenuità regalando palla a Palermo che da posizione defilata infila Quacquarelli per il 6-5. L’assalto azzurro negli ultimi secondi consente al portiere di casa Patruno di siglare a porta vuota la rete del definitivo 7-5. Una sconfitta pesante soprattutto per il morale del team andriese che resta fermo in classifica a quota 4 punti e sabato prossimo, nel “Palasport” di Corso Germania, non potrà permettersi altri passi contro il Neapolis Futsal Club.