Donna morta ad Andria dopo intervento, quattro indagati

Un limite di novanta giorni per depositare l’esito dell’autopsia già eseguita lo scorso giovedì sul corpo di Concetta Abbate, la 48enne coratina morta il 29 settembre presso l’ospedale Bonomo di Andria. La donna era stata ricoverata presso l’ospedale andriese a seguito di un intervento allo stomaco.

Risultano quattro i medici iscritti nel registro degli indagati dal sostituto procuratore della Repubblica di Trani, ovvero due che hanno eseguito l’intervento nella clinica “Mater Dei” di Bari e gli altri due che hanno assistito la donna presso l’ospedale di Andria. L’ipotesi è di omicidio colposo. Ne ha parlato anche un servizio televisivo locale (Fonte VIDEO: Canale Youtube di Amica9tv):