Trovate ad Andria decine di zucche abbandonate, uno spreco indecente – VIDEO

Lo scorso 3 ottobre 2016 alle ore 16,00, mentre la ronda dei volontari delle GPGV IVEA dell’associazione Nazionale Ambiente e/è Vita Puglia Onlus e CPA N. Federiciana Verde, percorreva la SP 231 all’altezza di un’azienda agricola del luogo, è stato ritrovato un riversamento di grandi zucche e broccoli, gettati accanto ad altri rifiuti. VIDEO:

Quattro differenti i punti di riversamento in un’area caratterizzata dal cattivo odore e dalla presenza di mosche, zanzare e moscerini.

I volontari federiciani sospettano possa trattarsi de gesto sconsiderato di un venditore di ortaggi che, ritrovandosi forse con decine di prodotti invenduti, ha pensato di gettare questi nelle campagne. A prescidere dalla vera natura di tale gesto, non sarebbe comunque la prima volta che tra proteste ed atti poco rispettosi per l’ambiente e la legge, avvengono simili episodi. Al vertice delle cause, iniziative illegali e calo delle vendite causate dalla crisi. Una crisi economica e finanziaria legata ad una crescita fin troppo rivolta ad un sistema capitalistico senza scrupoli che svaluta il valore di un raccolto in base a decisioni calate dall’alto. L’impressione è quindi che coloro che gettano ortaggi ed altri prodotti per strada in segno di protesta, in realtà, quasi inconsapevolmente, non fanno che alimentare il messaggio distorto di un mondo incentrato sui soldi e non sulla ricchezza reale. Sarebbe forse il caso che, qualora vogliano disfarsi della merce invenduta, i produttori preferiscano donare i loro prodotti a chi ne ha più bisogno o in alternativa riutilizzarli come compost organico.


-- Segui tutti gli aggiornamenti! --
clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com:

- Canale Telegram --> CLICCA QUI <--
OPPURE
-- Partecipa alla discussione iscrivendoti a: --
- Gruppo Whatsapp richiedendolo al numero WHATSAPP:353-318-7906
- Gruppo Telegram --> CLICCA QUI <--
- Invia Segnalazioni al numero WHATSAPP:353-318-7906
Puoi seguire le news e inviare segnalazioni anche sul seguente gruppo Facebook: CLICCA QUI