Misericordie d’Italia: l’andriese Gianfranco Gilardi riconfermato nel Consiglio Nazionale

Tre giorni ad Assisi, nei luoghi che furono di San Francesco, per parlare di Misericordia, lavorare alla programmazione futura e valutare quanto fatto in questi quattro anni passati. Si è celebrata dal 12 al 14 maggio, infatti, l’Assemblea Nazionale delle Misericordie d’Italia, le Confraternite di volontariato che hanno iniziato il loro percorso in Italia oltre otto secoli fa, e che hanno fatto il punto della situazione dopo quattro anni di presidenza di Roberto Trucchi.

Oltre 800 le sedi sparse in tutta la nazione e diversi anche i progetti all’estero con l’Assemblea Nazionale che ha scelto nuovamente Trucchi quale presidente per il prossimo mandato.

Notizie positive anche per la Puglia: ad esser confermato nel consiglio nazionale è stato l’andriese Gianfranco Gilardi, già Presidente regionale della Federazione delle Misericordie di Puglia. Per lui un’ampia conferma visto anche l’intenso lavoro svolto in questi anni: «Un riconoscimento per il quale non posso che ringraziare tutte le confraternite – ha detto lo stesso Gianfranco Gilardi – ora proseguiremo in questo complesso e duro lavoro di riconoscimento del nostro ruolo e della nostra identità sia a livello regionale che nazionale». Durante l’Assemblea, infine, il Teatro Le Stuoie di Assisi è stato il palcoscenico perfetto per premiare e ringraziare i tanti volontari d’Italia ed in particolare della Puglia che grazie alla colonna mobile regionale delle Misericordie, hanno portato aiuto per ben tre volte alle popolazioni terremotate del centro Italia.

(Ufficio Stampa Confraternita Misericordia Andria: Pasquale Stefano Massaro)


-- Segui tutti gli aggiornamenti! --
clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com:

- Canale Telegram --> CLICCA QUI <--
OPPURE
-- Partecipa alla discussione iscrivendoti a: --
- Gruppo Whatsapp richiedendolo al numero WHATSAPP:353-318-7906
- Gruppo Telegram --> CLICCA QUI <--
- Invia Segnalazioni al numero WHATSAPP:353-318-7906
Puoi seguire le news e inviare segnalazioni anche sul seguente gruppo Facebook: CLICCA QUI