Andria: restaurata la splendida edicola della “Madonna del Carmine” di Porta Castello – le FOTO

“Siam peccatori, ma figli tuoi, Maria del Carmine, prega per noi” – è quanto è possibile leggere ancora oggi sotto la tela oggi restaurata raffigurante la “Madonna del Carmine” nell’edicola sacra a Porta Castello, posta sui numeri civici 18-20.

Per seguire tutte le puntante e tutte le iniziative della rubrica "Andria Antica" clicca Mi piace sulla nostra pagina!

Il restauro è stato realizzato grazie alla raccolta fondi dei fedeli promossa dall’associazione Insieme per l’Africa. Il risultato è il seguente:

Alcuni cenni storici:

«Quest’immagine dava il toponimo popolare di «strada dietro la Madonna del Carmine» alla adiacente via Ugo Bassi.

Anticamente era la prima porta di accesso di Andria. Epoca: 1773 – 1790. Composizione: Pittura ad olio con cornice in legno verniciato color marrone, sovrapposta probabilmente ad una precedente pittura ad affresco. Inquadratura: nicchia ad arco incassata nel muro con cornice in pietra, sportello di metallo a vetro apribile».

Così ne parla Beatrice Andriano Cestari a pag. 35 del suo citato libro “Le Edicole Sacre di Andria“, in base al rilevamento effettuato nel 1991.

Stando ad alcune documentazioni e dichiarazioni, in tempi antichi questa edicola sacra era un tempo posta in una cappella dedicata più rivolta a Piazza Catuma, tra i numeri civici 18 e 20. Poi alcuni lavori edilizi ne hanno comportato lo spostamento attuale. L’edicola fu restaurata almeno tre volte: nel 1937 sotto il Vescovato di S.E. Mons. Rostagno, e poi nel 2003, sotto il vescovato di S.E. Mons. Raffaele Calabro.

Un’altra foto:

 


-- Segui tutti gli aggiornamenti! --
clicca "MI PIACE" sulla Pagina di VideoAndria.com:

- Canale Telegram --> CLICCA QUI
OPPURE
-- Partecipa alla discussione iscrivendoti a: --
- Gruppo Whatsapp richiedendolo al numero WHATSAPP:353-318-7906
- Gruppo Telegram --> CLICCA QUI
- Invia Segnalazioni al numero WHATSAPP:353-318-7906

Puoi seguire le news e inviare segnalazioni anche sul seguente gruppo Facebook: CLICCA QUI