A proposito di “Ciclopolitana” ad Andria: il progetto proposto da Fratelli d’Italia “all’infuori del periodo elettorale”

«Una delle tematiche che più di tutte hanno bisogno di entrare a far parte degli snodi ispiratori dell’attività politica, locale e nazionale, è la tematica ecologica, della salvaguardia dell’ambiente e dei cittadini». È quanto afferma in una nota, il coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia che, attraverso un comunicato diffuso nei giorni scorsi, aggiunge:

«Negli ultimi giorni post covid anche la nostra città ha visto un aumento considerevole del numero di cittadini a passeggio in bicicletta. Sempre recente, inoltre, è stata la proposta della nascente organizzazione politica “Andria Bene in Comune” riguardante la c.d. “Ciclopolitana“, ossia “un sistema di ‘corsie ciclabili’ tracciate sulle stesse strade percorse dalle auto, ma destinate prevalentemente ad essere usate dalle biciclette”. Di certo non può che essere fonte di sollievo l’apprendere notizie come la suddetta. Unica nota di rammarico? La proposta riguardante la “Bicipolitana nella città di Andria” (nome originale) protocollata nel lontano 7 Giugno 2018 a firma proprio del nostro coordinamento cittadino. Non proprio archetipo, insomma, come progetto da proporre al cospetto della cittadinanza andriese. Teniamo a ricordare, inoltre, che sempre risalente al 2018, e strettamente collegato all’idea della “Bicipolitana”, è anche il convegno intitolato “Piste ciclabili e mobilità sostenibile: un’opportunità per lo sviluppo del territorio della città”. Allora proponemmo alcune idee riguardo come sia possibile iniziare a trasformare il centro urbano della nostra città all’interno di in un progetto globale che miri a creare una netta discontinuità col passato, verso un futuro in cui gli impatti ambientali siano ridotti al minimo, con un conseguente miglioramento della qualità della vita dei cittadini; un passaggio che non sarà certo facile per tutti, in cui si dovranno avviare anche processi di formazione e informazione, ma indispensabile per un iniziale ma indispensabile per una città migliore ed ecosostenibile. La data di protocollo (7 giugno 2018, ndr) dimostra la lungimiranza e la capacità di visione prospettica del nostro coordinamento, che già due anni fa aveva intuito e intercettato l’esigenza della popolazione andriese di avere uno spazio fruibile ciclabile. Un progetto ingegneristico, la nostra “buona idea” su come sia possibile iniziare a trasformare il centro urbano della nostra città; la realizzazione di una rete di piste ciclabili concepite non con le classiche due strisce per terra che ingabbiano il ciclista in un corridoio nell’inferno del traffico automobilistico, ma come se fossero una vera e propria metropolitana in cui oltre alle classiche corsie preferenziali, le stesse “linee” sono caratterizzate da una stazione di partenza e una stazione di arrivo, con dei punti intermedi di incrocio, nella quale è possibile intercettare altre linee e raggiungere praticamente ogni punto d’interesse della città. Un progetto, dunque, svolto meticolosamente e già presentato alla cittadinanza e alle istituzioni, con il solo obiettivo di incrementare il benessere e la qualità di vita dei cittadini, svincolato da logiche politiche e di campagna elettorale come dimostra la data di protocollo. Dispiace, dunque, doversi imbattere in confronti su idee e proposte poco singolari, autentiche e innovative, in un periodo determinante per il futuro della nostra amata Città, in cui i suddetti movimenti politici aspirano a governarla» – concludono dal locale coordinamento di Fratelli d’Italia.

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).