A rischio i mercati settimanali per allerta meteo: ad Andria richiesto recupero in caso di mancato svolgimento

Dopo i gravissimi disagi registrati a causa dell’allerta meteo gialla nella mattinata di domenica 5 gennaio 2020 a Bisceglie in occasione della disastrosa Fiera-Mercato di Natale, con incassi ridotti praticamente a zero ed i consumatori che hanno disertato l’evento organizzato da soggetti privati, la stessa allerta aumenta di gravità e diventa arancione. A rischio sicurezza i mercati in programma nelle Province di Bari e Bat, ma anche nel resto della Regione Puglia, a causa del vento fortissimo che è il peggior nemico dell’attività mercatale, come dimostrato appunto a Bisceglie.

Senza sosta, anche in questa circostanza, l’attività della Centrale Operativa di Crisi dei Mercati, allestita già dallo scorso anno presso la sede Unibat/CasAmbulanti in via Piave ad Andria. Alla luce dell’allerta diventata arancione il Responsabile dell’U.O.C.M., il signor Savino Montaruli da Andria, ha dichiarato: “così come abbiamo fatto per il caso Bisceglie, raccomandiamo la massima attenzione agli Ambulanti concessionari di posteggi nei mercati che si svolgeranno in Puglia regolarmente nella giornata festiva dell’Epifania lunedì 6 gennaio 2020, come richiesto dalle Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative, in primis UniPuglia e CasAmbulanti Italia. A proposito della delicatissima giornata di lunedì 6 gennaio 2020, considerata l’allerta arancione, raccomandiamo la massima prudenza e comunichiamo di aver predisposto e già nella serata di domenica 5 gennaio 2020, come nel caso di Andria, inviato a mezzo Pec richiesta preventiva di recupero del mercato di lunedì 6 gennaio 2020, nel caso e solo nel caso tale mercato non dovesse svolgersi in maniera regolare a causa del maltempo, salvo provvedimenti locali adottati dagli Enti in autonomia e finalizzati alla salvaguardia della sicurezza e della pubblica incolumità.

I mercati che dunque non dovessero essere svolti nel giorno dell’Epifania, a causa dell’allerta meteo, saranno recuperati nel solco dell’ormai consolidata rivoluzione culturale che grazie all’attività delle Associazioni Indipendenti ha coinvolto l’intero panorama e scenario delle attività di commercio su aree pubbliche, dopo decenni di isolamento commerciale e di sottorappresentanza – hanno dichiarato da Unibat e da CasAmbulanti.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, vi consigliamo di cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/VideoAndriaWebtv oppure iscriversi a, gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui o in alternativa scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.