Ad Andria attesa per il ritorno delle fiere e nella BAT si discute di mercati serali

“sicuramente la ripartenza anche ad Andria, dopo che abbiamo sbloccato le situazioni in altri comuni, è un bel segnale ma che ora deve concretizzarsi, senza penalizzazioni per gli ambulanti aventi diritto. Si sta valutando l’esenzione del pagamento dei diritti di segreteria che pesano molto così come abbiamo ribadito, ancora una volta, la necessità che si addivenga immediatamente alla stesura di un Regolamento chiaro e rispettato che faccia dei luoghi pubblici luoghi dignitosi e soprattutto regolamentati, a cominciare da Piazza Catuma che non può essere luogo di speculazione economica ma che deve restare alla fruizione pubblica per eventi culturali, sociali e sostenibili. Se poi il comune concede patrocini a iosa per mangiatoie a caro prezzo, che poi non se ne lavi le mani”. Nel frattempo, lo stesso sindacalista andriese mette in discussione il possibile rilancio dei mercati serali. Ci riprova anzitutto il comune di San Ferdinando di Puglia per alcune date di luglio e di agosto che vedono la contrarietà di tutte le Sigle di Rappresentanza, a cominciare da CasAmbulanti, ANVA Confesercenti, FIVA Confcommercio, FIVAP-Unibat ed altre, è sempre Montaruli di CasAmbulanti che precisa:

“fino ad ora queste fughe in avanti da parte di alcuni comuni, spesso spinti in modo avventuroso ed improvvisato da chi mira ad altri fini che non siano quelli di aderire al contesto normativo e regolamentare, non hanno fatto altro che dividere la Categoria e questo non va per niente bene. Le sperimentazioni sono state fatte tutte e gli esiti li consociamo quindi il tempo degli esperimenti è finito. Da un lato i comuni ancora oggi non sono in grado di dotarsi degli strumenti di programmazione commerciale, rischiando ancora di perdere i fondi pubblici DUC che sono diventata barzelletta di Puglia, dall’altro le nostre proposte che mirano ad eventi di natura mercatale, in forma aggiuntiva, quindi ulteriori opportunità di lavoro per i concessionari di posteggio nei mercati, e di offerta dei prodotti che non stravolgano la rete organizzativa consolidata. Un concetto semplice ma ancora non compreso. La programmazione spesso è paradossalmente mal vista dagli stessi comuni e da quelle lobby che in assenza di programmazione privilegiano la propaganda, al limite del personalismo, per gestire ciò che andrebbe disciplinato, per tutti. Come dire: un pesce ogni giorno per non insegnarti mai a pescare e renderti così schiavo e mai autonomo” – ha concluso Montaruli.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.