Ad Andria c’è chi ha maltrattato la villa dopo aver manifestato per “Greta”

Venerdì 25 settembre 2019 è stato il giorno che ha mostrato quanto amore e rispetto hanno nei confronti della Natura “ i giovani di Greta “. Al termine della manifestazione la ex Villa Comunale, ora Canile Comunale attrezzato, è stata presa d’assalto da tantissimi ragazzi ( o ragazzacci ? ). Si è visto di tutto. Correre sui prati, attraversarli in biciclette per poi poggiarle agli alberi, giocare a calcio, stravaccarsi sull’erba, giocare a carte, ballare tenendo la radio ad altissimo volume, non potevano mancare i cani ( visto che siamo in un Canile Comunale attrezzato ) non tutti al guinzaglio” – è il commento critico di un andriese che di ambientalismo ne sa parecchio: Nicola Montepulciano, ricercatore ecologista, non risparmia parole dure nei confronti di chi ha dapprima aderito alla grande manifestazione a sostegno della tutela ambientale e poi ha in seguito dimostrato di essere incivile nei confronti del grande polmone verde cittadino. Montepulciano ha poi così concluso la sua analisi:

“Sul viale del passeggio si tenevano gare fra biciclette elettriche e motocicli. Ma tutto questo non è vietato, come dimostra un pannello ben esposto in villa? Andate a farvi f…riggere. Non c’era l’ombra di un vigile urbano che avrebbe potuto comminare multe a sbafo e far entrare qualche euro nelle disastratissime casse comunali. Ma perchè non si vedono più vigili urbani a piedi né nella villa-canile, né altrove?”. 

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).