Ad Andria non hanno raccolto l’umido, un cittadino filma tutto per documentare il disagio – video

Disservizio per la raccolta della frazione organica si registrano nuovamente nella città di Andria:

a segnalare il disagio è un cittadino andriese residente della zona dello stadio Sant’Angelo dei Ricchi, nella periferia della città. Attraverso un filmato inviato a VideoAndria.com, il cittadino segnala la presenza di buste non raccolto all’interno dei bidoni condominiali per la raccolta dell’umido. Stando a quanto riferito, la problematica sarebbe legata all’impossibilità di raccogliere ulteriori rifiuti da parte dei mezzi della ditta appaltatrice a causa dell’impossibilità degli impianti di ricevere quanto raccolto in precedenza. Il video girato nei dintorni del Sant’Angelo dei Ricchi:

L’appello, dunque, è rivolto al Commissario Prefettizio – attuale sostituto temporaneo di un Sindaco politico – che, pare, si sarebbe già attivato per far luce sulla delicata questione. Se fosse confermata la problematica relativa al conferimento degli impianti, si risolleverebbe ancora una volta la tematica degli impianti di compostaggio locali che tardano ad arrivare in larga misura. In buona sostanza, nel territorio mancherebbero strumenti e centri per la lavorazione di questo importante prodotto differenziato che potrebbe persino rivelarsi una risorsa. Intanto ad Andria il caldo cocente contribuisce ad odori maleodoranti dell’umido non raccolto che fa indignare non pochi residenti i quali – ricordano giustamente – il disservizio in uno scenario dove gli stessi sono costretti a pagare una tassa rifiuti piuttosto rilevante.

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).