Ad Andria rateizzazione senza sanzioni per chi non ha pagato le tasse

Voto all’unanimità per il provvedimento che consente a chi non ha potuto pagare le tasse comunali, di provvedere, senza sanzioni e in due rate.

È quanto ha deciso il consiglio comunale di Andria, tornato a riunirsi ieri. Il VIDEO di un servizio televisivo (Fonte: Canale YouTube di Tele Sveva):

Approvato all’unanimità il Regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento previsto dal decreto legge n. 193 del 2016. La proposta di deliberazione, predisposta dal Settore Risorse Economiche, è stata emendata nel corso della seduta consiliare in due punti, ovvero la possibilità di effettuare i versamenti di pagamento entro il 31 luglio 2017 e, necessariamente, entro il 30 aprile 2018 e ancora di applicare, nel caso di pagamento tardivo, un interesse di mora pari non più al 3% come proposto, ma al tasso di interesse legale.

 

Così modificato il Regolamento è stato approvato all’unanimità consentendo così- ha detto il Sindaco, avv. Nicola Giorgino durante il dibattito consigliare- “ di andare incontro alle esigenze dei cittadini andriesi e di definire al meglio le loro debitorie con l’Ente comunale. Devo anche dare atto al Consiglio di avere affrontato il tema con spirito unitario nell’esclusivo interesse dei contribuenti”.

Prima di questa proposta il Consiglio aveva approvato la nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) per il triennio della programmazione finanziaria 2017-2019. Insieme queste due proposte di deliberazione, poi approvate, il Consiglio ha esaminato anche alcuni ordini del giorno, compreso quello sulle novità legislative intervenute nella gestione delle procedure di gara dei servizi di raccolta dei rifiuti in alcuni comuni dell’Aro 2 -Ambito di raccolta ottimale, di cui Andria fa parte insieme a Canosa, Minervino e Spinazzola.