Ad Andria il rock ai tempi del volontariato “ai Cappuccini”: i video

Lo scorso 2 ottobre ad Andria, il Centro Culturale di Andria, nell’ambito del progetto “Volontariato a tempo di rock” sostenuto dal Centro di servizio al volontariato con il Bando di Idee per la promozione del volontariato, propone un incontro-spettacolo con il musicista Walter Muto, dal titolo “Rock e Infinito”. L’evento è finalizzato a promuovere un percorso di sensibilizzazione e avviamento al volontariato, rivolto in particolare ad adolescenti e giovani.

L’immagine del rock è spesso associata esclusivamente ad un’idea di rottura con il passato, di ribellione alla tradizione che tutta la beat generation ha portato con sé. Senz’altro questa tendenza è presente, ma non è esclusiva. Scavando più a fondo nelle canzoni e nelle vite di alcuni artisti, si scopre l’espressione di certe domande ultime sulla verità della vita, l’infinito, il significato dell’esistenza. Una profondità presente in tutte le arti, anche nella musica rock. Linkiamo qui sotto un video diffuso sul Canale YouTube di TeleDehon: 

Chitarrista, corista, arrangiatore, compositore, Walter Muto ha proposto un approfondimento che parte dalle radici del Blues ed arriva ai giorni nostri.  Fra video, dialoghi ed esecuzioni live, il musicista ha offerto al pubblico un ascolto guidato di brani particolarmente significativi, che potrà aprire nuove prospettive e magari accendere un interesse.  Linkiamo qui sotto il video diffuso su Facebook da Michele Guida:

 

“Se bruciasse la città” – Dio lo vuole Band – 1 ottobre 2017

Posted by Michele Guida on Monday, October 2, 2017