Ad Andria spuntano banani in Corso Cavour, la pazza idea: “banane andriesi bio autoprodotte a km 0”

Dopo le palme, i banani: Andria non si fa mancare nulla, un po’ come sta accadendo negli ultimi tempi in Piazza Duomo a Milano, dove le piante tropicali da frutto sono state posizionate tra i luoghi storici più frequentati.

Ad Andria è il  CO.ADO. Comitato cittadino adozione del 1° Vicolo San Bartolomeo – la via di Andria più piccola del mondo”  a ricordare la presenza di alcuni esemplari di banani (le piante da frutto che producono la banana), posizionati in alcuni grossi vasi all’interno della frequentatissima ‘area pedonale della città di Andria. Ma questi, almeno stando alle immagini che il CO.ADO. ci ha inviato, necessiterebbero subito di manutenzione.

Vuoi per la posizione, per il clima impazzito o per l’incuria, queste piante hanno bisogno di un intervento rapido per tentare il loro salvataggio. Lo dimostrano foto come queste:

“Eppure sono state posizionate in vasi fatiscenti e schifosamente sporchi proprio nel centro urbano cittadino. In quel corso Cavour pedonalizzato che avrebbe dovuto rappresentare il fiore all’occhiello della città – fanno sapere dal CO.ADO. Comitato cittadino adozione del 1° Vicolo San Bartolomeo – la via di Andria più piccola del mondo”.  Non sappiamo se queste banane potranno essere “riportate in vita”, fatto sta che la loro presenza potrebbe anche essere un’occasione per sensibilizzare i cittadini all’autoproduzione: sembra apparentemente un’utopia o qualcosa di scherzoso, ma in realtà, se trattate nel modo giusto, le banane possono essere prodotte anche nei posti del mondo dai climi più miti e temperati come quello di Andria.

Nei momenti più freddi, queste andrebbero posizionate in luoghi chiusi per bilanciare la differenza di temperatura che normalmente nei paesi più caldi del mondo non è così elevata come invece accade negli inverni rigidi di Andria. 

Una guida molto interessante per la coltivazione di piante di banani è riportata in questo articolo di GloboChannel.com: http://www.globochannel.com/2017/05/07/come-far-crescere-le-banane-nella-vostra-casa/

Non sarebbe quindi un’idea folle produrre banane ad Andria, visto e considerato che l’attuale situazione è a seguente:

 

Alla segnalazione del CO.ADO. si potrebbe quindi cercare una soluzione in grado di aprire scenari mai visti prima. Ovviamente ricordiamo che i banani, qualsiasi sarà il loro destino, non rappresentano le piante autoctone del territorio e pertanto vanno delimitate nelle aree a loro destinate e controllate al fine da assicurarsi che queste non intacchino le piante locali. In compenso, si potrebbe trovare un connubio perfetto per insegnare ai cittadini l’autoproduzione di “Banana di Andria Bio a Km0“, priva di erbicidi e di sfruttamento dei paesi più poveri del mondo.

 

Idea folle? Intanto quelle piante giacciono li, che necessitano di manutenzione. Tanto vale provare … Provocazione? Mica tanto!

Secondo alcuni quelle in Corso Cavour sarebbero piante di sterlizie bianche, sterili e quindi non adatte a coltivare frutta. In ogni caso l’idea resta.

In attesa di interventi, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui