Ad Andria un nuovo ambulatorio gratuito per i bisognosi: cardiologia, ginecologia e pediatria tra i servizi offerti

Sabato 24 Novembre alle ore 19,00 presso la sede dell’UNITALSI in via Porta Pia (angolo via Malpighi) ad Andria sarà inaugurata la nuova opera segno della Caritas Diocesana di Andria, l’ambulatorio specialistico solidale. Si tratta di un servizio di assistenza per quanti hanno difficoltà di accesso alle strutture pubbliche, convenzionate e private della sanità per motivi economici, di urgenza, di lunga attesa, di privacy e per varie difficoltà. Si riscontra infatti che in Italia sempre più malati non si curano per difficoltà di accesso ai servizi sanitari: nel 2018, secondo un ultimo rapporto del Banco Farmaceutico, in Italia 539.000 poveri non si sono potuti permettere i farmaci di cui avevano bisogno mentre 13 milioni di persone hanno limitato le spese per visite e accertamenti. Ovviamente il fenomeno è più intenso nel Sud Italia e nelle provincie più povere. Anche i dati dell’Osservatorio delle povertà raccolti dai centri di ascolto della Diocesi, manifestano come bisogno crescente quelle legato alla cura.

L’iniziativa di carattere ecclesiale si sviluppa attraverso una rete di uffici pastorali (Pastorale della Salute, Cappellania dell’Ospedale “L. Bonomo”) e di associazioni come l’AMCI (Associazione Medici Cattolici Italianai) “Sacra Spina” e l’U.N.I.T.A.L.S.I., che hanno come carisma e finalità l’assistenza e la cura delle persone anziane, ammalate, diversamente abili. L’accesso al servizio è inoltre supportato dai Centri di Ascolto Caritas parrocchiali e interparrocchiali presenti sul territorio di Andria, Canosa di Puglia e Minervino Murge e dal Consultorio diocesanoESAS “Voglio vivere”.
Si è ritenuto doveroso intitolare dopo la sua morte questo progetto significativo a Mons. Raffaele Calabro, vescovo emerito della Diocesi, che durante il suo episcopato, ha dato impulso alla Caritas e alla testimonianza della carità.

Le specializzazioni attualmente attive sono:CARDIOLOGIA – DIABETOLOGIA– ENDOCRINOLOGIA – GINECOLOGIA – OCULISTICA – ONCOLOGIA – PEDIATRIA – PSICOTERAPIA – UROLOGIA–INFERMIERISTICA. Altre specializzazioni saranno inserite in seguito qualora vi fossero nuove disponibilità di medici specialistici volontari e di risorse per le attrezzature occorrenti.

Per poter accedere ai servizi è necessario rivolgersi presso la propria parrocchia o i Centri di Ascolto parrocchiali o interparrocchiali; oppure attraverso la segnalazione del proprio medico curante. Dopo aver ricevuto la richiesta, questa viene presentata alla segreteria dell’ambulatorio e fissata la data della visita. Le prestazioni sanitarie saranno offerte in modo gratuito dai medici volontari. L’ambulatorio è ubicato presso la sede dell’U.N.I.T.A.L.S.I. in Via Porta Pia ad Andria (zona stadio S. Angelo dei Ricchi). I giorni di apertura sono il Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 17 alle 20.

L’ambulatorio SPE.S. Mons. Calabro nell’ottica dell’opera segno Caritas, non intende sostituire il Servizio Sanitario Nazionale né tantomeno il privato convenzionato, quanto piuttosto offrire una prossimità e una facilitazione di accesso alle cure mediche soprattutto di quanti per diverse ragioni sono esclusi e al tempo stesso orientare i beneficiari ai più opportuni ed adeguati servizi presenti sul territorio, nell’obiettivo generale dell’inclusione sociale dei poveri” afferma don Mimmo Francavilla, direttore della Caritas Diocesana di Andria.

L’ambulatorio solidale è stato realizzato grazie alla donazione di S.E.R. mons.Luigi MANSI,vescovo di Andria, frutto dei doni ricevuti in occasione della sua ordinazione episcopale che sono stati destinati a questo progetto, alla colletta effettuata nelle parrocchie della Diocesi nell’Avvento 2016 e al contributo CEI 8xmille di CaritasItaliana.