Agricoltura, Marmo: “Il fallimento del PSR certificato dalla Commissione Europea, Emiliano dia subito spiegazioni”

“Il Presidente Emiliano molto probabilmente cercherà di far finta di niente, come spesso gli accade quando emergono i fallimenti della sua amministrazione, ma sul disastro del PSR adesso abbiamo anche la certificazione dell’Unione Europea. Siamo a conoscenza di una lettera di forte richiamo inviata dal Direttore Generale del dipartimento Agricoltura e Sviluppo Rurale della Commissione, Jerzy Plewa, al Governatore Emiliano in cui si stigmatizza l’incapacità del governo regionale di spendere i fondi previsti dal programma di sviluppo rurale per il periodo 2014-2020” – a dichiararlo è il consigliere regionale Nino Marmo (Forza Italia) che aggiunge:

“La Commissione Europea evidenzia altresì come, dati gli evidenti problemi strutturali della Regione, sia difficile spendere entro la fine del 2019 i fondi che ammontano a 246 milioni di euro, di cui 148,8 di fondi FEASR, con il serio rischio che si verifichi il disimpegno automatico di tali importi. Ma c’è di più perché, oltre a questo richiamo, il Direttore Generale europeo impone ad Emiliano di redigere ogni due mesi una relazione degli eventuali progressi compiuti, insomma una figuraccia in piena regola della nostra Regione con un Presidente che nei fatti viene commissariato. Una situazione grottesca che certifica ulteriormente la più triste pagina del settore primario pugliese, con un danno incalcolabile per i nostri agricoltori. Pretendiamo delle risposte e le pretendiamo adesso: il Presidente Emiliano venga immediatamente in Consiglio regionale a riferire sulla lettera che ha ricevuto e a spiegarci, stavolta in modo concreto, come e se ha intenzione di risolvere questa drammatica situazione” – conclude Nino Marmo.