Ambulante senza licenza ad Andria, scatta sequestro di frutta e verdura con sanzione

L’attività di controllo economico del territorio svolta in maniera coordinata tra gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Andria e il Nucleo di Polizia Amministrativa del Comando di Polizia Locale di Andria, nella serata del 13 dicembre 2018, si è concentrata nel contrasto all’abusivismo commerciale.

Il bilancio finale è un sequestro amministrativo di frutta e verdura venduta da un ambulante senza licenza, una occupazione di suolo pubblico non autorizzata da commerciante ambulante con licenza itinerante, una sanzione per violazione dell’art. 20 “occupazione sede stradale” e una dell’art.7 del CdS., per violazione del divieto di circolazione nella Z.t.l.

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). Il materiale sequestrato dalle forze dell’ordine:

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.