Anche due andriesi alla consegna di onorificenze a Barletta dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro

Il Prefetto di Barletta – Andria – Trani, Clara Minerva, in occasione dello scambio degli auguri di Natale e Capodanno, ha consegnato quest’oggi in Prefettura a Barletta, alla presenza delle massime autorità della Provincia, le onorificenze di Ufficiale e Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, di Commendatore con placca dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro e di Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro.
L’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, istituito con la Legge n. 178 del 3 marzo 1951, è il primo fra gli Ordini nazionali ed è destinato a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Sono stati insigni delle onorificenze di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana Domenico Giuseppe Giordano, di Canosa di Puglia, impiegato del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in pensione, e ad Antonio Panico, di Andria, Appuntato Scelto dell’Arma dei Carabinieri.

Le onorificenze di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana sono invece state concesse a Paolo Farina, Docente in lettere di Andria, Tommaso Incantalupo, di Barletta, Sottufficiale della Marina, Gianfranco Pastore, Guardia Giurata di Barletta ed a Raffaele Sante, parrucchiere in quiescenza di Barletta. L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme si occupa invece di rafforzare nei suoi membri la pratica della vita cristiana, osservando come base i principi della carità, sostenendo le opere e le istituzioni culturali, caritative e sociali della Chiesa Cattolica in Terra Santa.

Le autorizzazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri a fregiarsi delle onorificenze di Commendatore dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme sono state rilasciate a Lorenzo Chieppa e Matteo Maria Rizzi, entrambi di Barletta, mentre quelle di Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme ad Emanuele Tatò, di Barletta.
Al termine della cerimonia l’esecuzione di canti natalizi da parte del Coro Polifonico “Il Gabbiano” di Barletta ed il tradizionale scambio di auguri, alla presenza dei volontari della Caritas di Barletta per la vendita, a scopo benefico, del libro “Le Migrazioni del nuovo millennio”, racconti di viaggi di speranza, accoglienza e solidarietà scritto dagli studenti del Liceo “A. Casardi” di Barletta, che con una rappresentanza hanno anch’essi partecipato alla serata.

Enrico Aiello – Ufficio di Gabinetto – Prefettura di Barletta – Andria – Trani

Qui di seguito le foto della cerimonia