Andria 3 marzo: in onore di “Maria che scioglie i nodi” Mons. Luigi Mansi celebrerà una Santa Messa in Cattedrale

L’ Associazione Unitre (Università delle Tre Età) di Andria ha organizzato per questa  domenica 3 marzo, una cerimonia di intronizzazione dell’icona della “Madonna che scioglie i nodi” nella Cattedrale di Andria. Alle ore 11,30 Sua Eccellenza Monsignor Luigi Mansi celebrerà una Santa Messa. 

Nel ‘700, in Germania, il pittore Johann Melchior Schmidtner dipinse un quadro che rappresentava Maria mentre scioglieva i nodi di un nastro. Si trattava molto probabilmente del “nastro matrimoniale” di una coppia che aveva evitato il divorzio. Alla base del dipinto, l’arcangelo Raffaele conduce Tobia verso Sara, la sua futura sposa. Questo quadro si trova ad Asburgo, vicino a Monaco, nella chiesa di St. Peter am Perlach ed è tuttora esposto ed è stato noinato dalla gente del posto “Maria Knotenlöserin” cioè “Maria, colei che scioglie i nodi”.

E’ stato padre Jorge Mario Bergoglio, attuale Papa Francesco, che nel 1980 porta in Argentina alcune copie del quadro e ne espone uno nell’Università di El Salvador. Da li comincia la diffusione della nuova devozione. Essa raggiunge la chiesa San José del Talar e poi la chiesa di San José Bautista ed è qui che il parroco, padre Juan Ramon Celeiro, scrive, dapprima per i suoi parrocchiani e poi nel 1998 per il grande pubblico, la novena che dà inizio alla nuova devozione a “Maria che scioglie i nodi”.

L’Unitre di Andria ha promosso questa devozione con la cerimonia di intronizzazione dell’icona della Vergine nella Cattedrale l’8 marzo 2016, da quel giorno ogni seconda domenica del mese si celebra una Santa Messa in onore della Vergine. Durante la celebrazione, verrà ricordato il giornalista Michele Palumbo in vista del secondo anniversario della sua salita al cielo. Ai devoti presenti sarà offerta l’immagine della Vergine con la preghiera di Papa Francesco.