Andria: a soli 17 anni morì ustionato durante il lavoro, confermate 5 condanne

Il 17 Marzo del 2007 Giuseppe Di Vincenzo, un giovane operaio di 17 anni di Andria,  stava saldando una tubatura per lavori di ristrutturazione in una sala ricevimenti di Corato quando, all’improvviso una fiammata avvolse il povero ragazzo. 

Giuseppe riportò ustioni di secondo e terzo grado su quasi tutto il corpo. Mori’ dopo 4 giorni di coma presso l’ospedale Cardarelli di Napoli. La Corte d’Appello di Bari ha confermato due anni di reclusione nei confronti di cinque soggetti tra titolari, soci e coordinatore delle ditte coinvolte.