Andria: “Alfa Teatro” mette in scena “Lo scrivano” il 18 e 19 gennaio presso l’auditorium Mons. Di Donna

Con il patrocinio del Comune di Andria, l’Alfa Teatro metterà in scena, il 18 e 19 gennaio nell’auditorium Mons. Di Donna di via Saliceti (Parrocchia SS Sacramento), “LO SCRIVANO”, adattamento teatrale di uno dei più famosi racconti di Herman Melville, Bartleby lo scrivano. Una storia di Wall street, pubblicato per la prima volta nel 1853.

Questa la trama: nello studio di un avvocato di successo, data l’aumentata quantità di lavoro, viene assunto un nuovo scrivano. Da subito il nuovo mite e tranquillo scrivano, di nome Bartleby, assume un atteggiamento alquanto insolito ed inspiegabile, tale da sconvolgere l’equilibrio dello studio legale. Bartleby pensa e vive secondo modalità incomprensibili per coloro che conducono la propria esistenza seguendo i canoni di una tranquilla convivenza. Quale atteggiamento, quindi, assumiamo verso coloro i cui comportamenti ci appaiono incomprensibili? Nel microcosmo dell’ufficio assistiamo alle diverse reazioni nei confronti di quest’uomo sempre più chiuso in una inesprimibile rinuncia. Il netto rifiuto, lo sterile pietismo, l’offerta di aiuto frenata dal timore delle ripercussioni che potrebbero ostacolare il successo sono i sentimenti degli altri personaggi del racconto nei confronti dello strano scrivano.

Così si consuma il dramma dell’uomo, come metafora dell’incapacità della società di concepire e di gestire la condizione di chi non viva secondo le modalità che, erroneamente, riconosciamo come universali. Adattamento e regia sono di Tito Del Gaudio. Ingresso ore 20.30, sipario ore 21.00.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, vi consigliamo di cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/VideoAndriaWebtv oppure iscriversi a, gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui o in alternativa scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).