Andria: ancora rifiuti abbandonati con amara sorpresa, poi ci lamentiamo per la nostra salute – il VIDEO

L’ennesimo episodio di abbandono rifiuti ad Andria documenta la presenza di una varietà di elementi che andrebbero conferiti in attraverso modalità specifiche. Stavolta la segnalazione è giunta in redazione nella giornata di domenica 16 luglio 2017, allegata anche con video e foto, arriva dalla zona di Via Vecchia Spinazzola, in direzione Castel del Monte e non lontano dalla Sp231.

In quella zona pare siano ancora presenti alcuni bidoni che vengono utilizzati per la raccolta di rifiuti differenziati ed indifferenziati. Accanto ad essi, la presenza di materiale che andrebbe analizzato. Che sia eternit, amianto o altro, non è nostro compito individuare la sua natura, quanto piuttosto fare l’ennesimo appello alla cittadinanza affinché non venga abbandonato alcun tipo di rifiuto.

La segnalazione, come sempre, è stata inviata da un cittadino indignato per quanto osservato  (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

E’ opportuno ricordare che in caso di materiali friabili questi risultano molto più pericolosi di quelli ben compatti, in quanto facilmente degradabili ed esposti ad usura ed erosione. Motivo per cui, le loro fibre , se inalate, possono causare malattie gravi e per questo motivo bisogna evitare assolutamente l’esposizione alle polveri. Saremmo curiosi di sapere se gli ignoti autori di questi abbandoni siano anche tra coloro che si lamentano per le problematiche legate anche alla loro salute.

Anche la “semplice” plastica è potenzialmente nociva per la nostra salute: la Scienza attuale dimostra che la plastica non può essere utilmente assimilata nella catena alimentareLa produzione di plastica è destinata a raddoppiare nei prossimi 20 anni e quadruplicare entro il 2050 quindi è il momento di agire è ora (a tal proposito, consigliamo a tutti di leggere e diffondere questo articolo di approfondimento).

 

In ogni caso, che siano materiali “friabili” o meno, la cosa importante è evitare di abbandonare rifiuti e segnalare la loro presenza:

 

Ricordiamo che i rifiuti vanno sempre e comunque opportunamente riciclati per evitare che le discariche aumentino di volume con troppi rifiuti indifferenziati, che di certo non fanno bene alla salute del territorio. Al contempo, per quanto riguarda rifiuti pericolosi come quelli fibrosi, esistono nel territorio ditte specializzate per la rimozione. Inoltre per qualsiasi segnalazione ambientale vi consigliamo di contattare l’ufficio ambiente della città di Andria e/o la Polizia Municipale. A tutti gli altri cittadini chiediamo di non rimanere indifferenti davanti a questa problematica e di segnalare e denunciare i casi di abbandono rifiuti.