Andria: arrestato cittadino rumeno. Aveva carte di identità tedesca, andriese, barlettana, tranese e bitontina

Nella decorsa mattina, gli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Andria hanno tratto in arresto N.M.C. classe 96, cittadino rumeno, incensurato, per la detenzione di documenti falsi idonei all’espatrio.

In particolare, a seguito di specifica attività info investigativa, il giovane, sottoposto ad un controllo dagli agenti, dichiarando di essere un cittadino tedesco, esibiva un documento d’identità tedesco ma veniva trovato in possesso anche di una carta d’identità italiana.

A causa del nervosismo palesato in costanza delle verifiche, gli agenti decidevano di sottoporre il giovane ad un ulteriore perquisizione presso la sua abitazione ove abilmente occultati nel proprio letto venivano individuate altre carte d’identità italiane, riferite ai comuni di Andria, Barletta, Trani e Bitonto, alcune con già applicata la foto del giovane ma con ulteriori e diverse generalità, ed altre ancora in bianco, pronte ad essere ultimate.

Su tali premesse, NMC veniva condotto presso il Commissariato di Andria ove, attraverso verifiche tecniche, si accertava la sua vera identità e la conseguente falsità dei documenti in suo possesso.

Su tali premesse, il giovane veniva tratto in arresto e condotto presso il Carcere di Trani, a disposizione della Procura della Repubblica di Trani.