Andria: auto cannibalizzata e rifiuti abbandonati in contrada Macchia di Rosa, la nuova scoperta del prof. Martiradonna

Ancora una amara scoperta per il prof. Francesco Martiradonna (Presidente Provinciale, Responsabile Legale del Nucleo delle G.P.G.V. di “Ambiente e/è Vita Onlus” & “C.P.A. Nat. Federiciana Verde”) ha comunicato alla nostra redazione che, lo scorso 14 marzo 2018 alle ore 16,00 mentre la ronda dei volontari Zoofili, per il controllo del territorio, stava percorrendo la mulattiera Macchia di Rosa, la stessa ha riscontrato la presenza di una scocca d’auto tagliata e poi cannibalizzata sotto il ponte. I volontari coordinati dal prof. Martiradonna hanno constatato la marca dell’auto, una Ford, ed effettuato degli scatti fotografici.  Le coordinate Lat. 41° 12′ 51,35”N & Long. 16°17′ 53,13”E. La carcassa:

 

Durante la perlustrazione atta a rinvenire la eventuale titolarità del mezzo, i volontari federiciani hanno tratto in salvo un cittadino extracomunitario che rischiava di essere aggredito da alcuni cani randagi. I volontari sono intervenuti per mettere in fuga gli animali per aiutare il migrante in difficoltà. 

Segnalazione che vogliamo condividere con i cittadini (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com). 

“In tutta l’area in oggetto” – ha osservato il prof. Martiradonna – “sono riversati sia copertoni di auto che rifiuti urbani di ogni genere anche dell’evasione di cavi elettrici e nel canale sono stati riversati dei grandi portoni di abitazioni”. Alcuni rifiuti ritrovati nei pressi della carcassa dell’auto: