Andria: auto investe, uccide cane e poi fugge ad alta velocità, la rabbia di una cittadina: “era di una dolcezza infinita” – FOTO

Il corpo senza vita di un povero cane randagio è stato fotografato da una cittadina che poi ha voluto diffondere sui social la triste immagine per denunciare quanto accaduto. Stando a quanto riportato, il cane era seguito da un gruppo di volontari locali e conosciuto per il suo temperamento particolarmente docile ed affettuoso.

Sembra che l’animale sia stato investito, morendo sul luogo. Non sappiamo quanto tempo abbia sofferto prima di morire, fatto sta che nei suoi occhi ancora aperti e ricoperti da mosche si scorge un’espressione spaventata. Un’ingiustizia che ha scatenato un senso di indignazione e mettendo in discussione l’attuale situazione della gestione del randagismo in città e il modo in cui i cani vengono trattati dai cittadini.

Stando a quanto dichiarato nel post della cittadina che linkiamo qui sotto, l’autore del gesto sarebbe fuggito a grande velocità con la sua auto, ma la stessa cittadina sarebbe riuscita a indicare informazioni utili all’identificazione del veicolo che ha ucciso il povero cane. Non è da escludere quindi che eventuali indagini possano concludersi con l’individuazione del soggetto che dovrà rispondere all’accusa di un grave reato.

Ricordiamo infatti che l’art. 189 comma 9 bis dispone che “l’utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più animali d’affezione, da reddito o protetti, ha l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno. Chiunque non ottempera ai suddetti obblighi è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 389,00 a euro 1.559,00.

La triste foto diffusa sui social:

Buongiorno Andria citta’ di Merda.. ..di gente insensibile e poco civile…..direi anche celebrolesa…inetta e…

Pubblicato da Annamaria Fallacara su Sabato 13 maggio 2017

Nella speranza che le dovute indagini possano dare giustizia a questo drammatico caso, ringraziamo la cittadina che ha voluto segnalarci questa disgrazia che forse poteva essere evitata.

A tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui.