Andria: bambini ed anziani piantano quercia in Piazza Catuma, metafora di un futuro migliore

Sembra la metafora di un futuro migliore o almeno così si spera. E’ il messaggio che simbolicamente ha riempito la giornata di oggi nel cuore della città di Andria grazie ad un’iniziativa promossa dal circolo cittadino di Legambiente. I volontari del Circolo Legambiente di Andria “Thomas Sankara” in collaborazione con l’amministrazione Comunale Assessorato all’Ambiente ed il contributo delle attività commerciali presenti su piazza “Umberto I°” (già Piazza Catuma) hanno piantato un albero per sottolineare “l’importanza della vegetazione in ambiente urbano e le molteplici funzioni degli alberi dal punto di vista ecologico-ambientale, climatico e di riduzione dell’inquinamento dell’aria”.

Un gesto simbolico in un luogo della Città importante e ricco di significato, per richiamare l’attenzione e fare il punto sullo stato di salute del verde cittadino spesso vittima di atti di vandalismo come dimostrano le decine di spazi che invece di ospitare alberi vengono quotidianamente calpestate e cementate (vedi Via B. Buozzi e non solo).

All’evento hanno partecipato anche i titolari delle attività commerciali che, con il loro contributo, hanno reso possibile l’acquisto di questo magnifico albero, una quercia della specie Roverella (Quercus Pubescens Willd), albero dalla vita centenaria, simbolo di vita e di rinascita. Agli stessi sarà consegnato un attestato di partecipazione. Insieme hanno partecipato anche gli alunni della scuola dell’infanzia “Oasi San Francesco”. Linkiamo qui sotto alcuni scatti fotografici diffusi dal signor Riccardo Mazzone sul gruppo Facebook “Andria Ricordi e Attualità”:

Pubblicato da Nicola Francesco Nick Ferrara su Sabato 25 novembre 2017