Andria: “basta a critiche catastrofiste contro movida natalizia, non fanno bene alla città. Questa è un’occasione di riscatto per l’economia locale e per le giovani generazioni”

A distanza di poche ore dalla diffusione di svariate osservazioni particolarmente critiche nei confronti di coloro che hanno approfittato della movida natalizia per commettere atteggiamenti incivili, giunge il messaggio di un cittadino che di fatto spezza una lancia  a favore del fenomeno “movida natalizia” nella città di Andria:

“sono un esercente andriese e vorrei dirvi che comunque noi non siamo responsabili degli atteggiamenti negativi di alcuni soggetti. Inoltre, volevo sottolinearVi che in contesti di questa tipologia penso risulti importantissimo evitare di fare di tutta l’erba un fascio, scambiando tutti coloro che si sono divertiti responsabilmente per delinquenti. Buona parte degli andriesi e di coloro che sono giunti da città limitrofe si sono recati nel centro cittadino esclusivamente per passare alcune ore con i loro amici all’insegna della spensieratezza e della convivialità. Ci dissociamo da eventuali ricostruzioni a dir poco catastrofiche (e a mio avviso esagerate che altro non fanno se non instaurare un clima di apprensione e preoccupazione tra i residenti) che non aiutano la città a risollevarsi dal problema economico e dall’immagine di una città, quella di Andria, che ha a mio modesto parere molteplici potenzialità che deve ancora scoprire. Mi spiego meglio:

abbiamo diverse grandi piazze, decine di locali che propongono anche la vendita di prodotti tipici. Poi ci sono artisti locali che si esibiscono e ancora, zone a traffico limitato che disincentivano l’utilizzo delle auto e aiutano i giovani a comprendere quanto può rivelarsi intelligente e costruttiva la serata senza scooter e senza automobili. Inoltre, in questa maniera, si evita che che molti giovani vadano a spendere soldi in altre località. In parole povere, si incentiva l’economia interna aiutando gli imprenditori locali. Critiche sull’eccessiva presenza di rifiuti e sulla limitata presenza di contenitori per il loro conferimento, ad esempio, vanno espresse ma senza demonizzare iil fenomeno della movida che invece può facilmente essere interpretato come un mezzo positivo per riavvicinare le giovani generazioni a rapporti umani reali, spesso contrastati dalla fredda tecnologia. Insomma, ok alle critiche ma l’obiettivo deve sempre restare quello di migliorare la movida…non di contrastarla! Buone feste” – conclude l’imprenditore.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, vi consigliamo di cliccare “MI PIACE” sulla Pagina facebook.com/VideoAndriaWebtv oppure iscriversi a, gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui o in alternativa scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).