Andria: beccati e sanzionati gli autori del rogo di stamane grazie alla segnalazione dei cittadini

Beccati – “Conclusa in questo momento una operazione del nucleo ambientale della Polizia Locale. Grazie alla segnalazione dei cittadini sensibili come Tony Tragno,  sono stati pesantemente sanzionati gli autori della devastazione del nostro territorio segnalataci nelle prime ore del mattino a ridosso dell’abitato“- così scrive sui social l’assessore alle Attività Produttive, Polizia Locale e Protezione Civile, Traffico e Mobilità del Comune di Andria, Pierpaolo Matera.

“Complimenti agli operatori di P.L. per la loro tempestività ed efficacia. Ai cittadini chiediamo di collaborare segnalando al Comando episodi analoghi che ci consentono di intervenire. Avanti così!” – conclude l’assessore Matera. Ecco il verbale emesso dalla Polizia Locale:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.