Andria: beccato l’autore di un incendio in campagna, è un uomo di 84 anni. La denuncia della Guardie Federiciane

 

Nel pomeriggio di ieri 12 maggio verso le ore 16:50 la ronda di Protezione Civile ha avvistato del fumo che si innalzava dalla Contrada Posta Milella. La ronda dei volontari Federiciani di Protezione Civile si sono recati sul posto ed hanno avuto la fortuna di cogliere sul fatto l’incendiario, D. E. di anni 84, che aveva appiccato il fuoco in quattro punti disparati.

Mentre le due unità sono intervenuti a spegnere con il soffiatore e flabello, il prof. Francesco Martiradonna ha preso le generalità dell’incendiario, e visto che stava con il trattore, è stato invitato ad intervenire con il mezzo, facendo delle precese come taglia fuoco.

Alle ore 17  la Protezione Civile ha chiamato la SOUP comunicando l’incendio e le generalità dell’individuo incendiario di anni 84.

Alle ore 17: 30 l’intervento era terminato, la ronda ha chiamato la SOUP comunicando le coordinate Lat. 41°7’33,64”N & Long. 16°18’2,06”E e la superficie interessata dal fuoco che è stata di are 30.

Ancora sul pianale del Castel del Monte alle ore 18:40 i volontari hanno avvistato del fumo che s’innalzava dalla Contrada San. Nicola, al confine del tronco dell’acquedotto.
La ronda arriva sul posto alle ore 18:50 intervenendo allo spegnimento e comunicando di nuovo alla  SOUP la zona dove era in atto l’incendio.

Purtroppo in questa zona, nel mese di marzo, vi era stato un altro incendio più vicino alla pineta che si trova più su di Monte Vitolo, con il rischio di bruciare  i boschi del luogo, fortunatamente stroncata dall’azione dei volontari Federiciani trovatasi sul posto.

Alle 19: 30 circa è terminato l’intervento, compreso la bonifica e quindi si richiama la SOUP per comunicare le coordinate, Lat. 41°9’9,94”N & Long. 16°15’45,1”E e poi la superficie interessata, Ha 1, dalle fiamme che ha colpito alcuni alberi di cedui, qualche conifere e betulla e poi area di macchie, come rovi di more e perazzi e pascolo. La ronda fa ritorno alla sede alle ore 20.