Andria: “caro Sindaco, quanto costerebbe agire su queste problematiche?”

“Già nei primi giorni di insediamento dell’attuale Consiglio comunale ci sono state richieste per provvedimenti di vario genere, che le precedenti amministrazioni avrebbero dovuto prendere ma non hanno voluto o potuto. La sindaca Bruno ha risposto, chiaro e tondo, che non ci sono soldi e non si può fare molto. Allora rivolgo alcune proposte di provvedimenti da prendere e sui relativi costi” – commentava nei giorni scorsi l’ecologista Nicola Montepulciano, che ha poi osservato:

 

“Quanto costa spegnere quei lampioni del parco-giochi nella ex villa comunale? Da molti mesi restano accesi notte e giorno. Quanto costa consentire l’accesso ai cani padronali solo nell’area sgambamento e non in tutta lex villa ora diventata canile comunale? Quanto costa far osservare l’uso della museruola ai cani padronali come previsto dal Regolamento di Polizia Veterinaria (art. 38)? Quanto costa vietare l’accesso nella ex villa alle biciclette e motocicli? Quanto costa impedire che si calpestino le aiuole? Quanto costa fare multe a chi non rispetta quanto indicato nel pannello esposto nella ex villa?” – poi, la concentrazione sui rifiuti, anche insoliti con la presenza di resti di carbone nei pressi del passaggio a livello:

 

Montepulciano ha quindi concluso che: “Questo, che io sappia, è abbandono di rifiuti molto grave e degrada di molto il livello di civiltà della nostra città(!). Bel biglietto da visita, come suol dirsi. Forse si aspetta che i giovani di 3Place tolgano anche questo incredibile sconcio? Per molto meno in un’altra città vera un andriese pagò una salatissima multa”.

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui.