Andria: Casapound in via Regina Margherita, “usciamo subito dall’euro e dall’UE”

Oggi ad #Andria banchetto elettorale. I nostri militanti a disposizione della cittadinanza andriese per delucidazioni sul programma elettorale e sulle nostre iniziative”così lo scorso 25 febbraio Casapound Barletta ha annunciato un gazebo in via Regina Margherita ad Andria, finalizzato ad approfondire le linee programmatiche del mo

Tra i punti più noti, Casapound propone l’uscita dalla moneta unica e dall’Unione Europea per ristabilire una sovranità monetaria e popolare e riacquisire i poteri di gestione diretta dell’economia e dunque del destino dell’Italia intera. “L’Euro è un meccanismo al servizio di gruppi privati e nazioni ostili che espropriano il bene pubblico italiano con privatizzazioni pilotate, tengono sotto strozzo i cittadini, distruggono il risparmio, moltiplicano il debito e devastano lo Stato Sociale” – si legge sul programma aggiornato pubblicato sul sito 

“L’Unione Europea” si legge in un altro punto del programma – “si è dimostrata negli anni nemica della nostra nazione e arma in mano a gruppi finanziari sovranazionali che operano per la distruzione della nostra identità e della nostra economia, pubblica e privata. Fuori dalla gabbia della Unione Europea c’è il resto del mondo con cui commerciare e collaborare. NEL NOSTRO INTERESSE e ALLE NOSTRE CONDIZIONI”.

In merito alle politiche di immigrazione, inoltre Casapound vorebbe il “Blocco totale dei flussi immigratori, regolari o irregolari fino all’avvenuto rimpatrio di tutti coloro che si trovano in Italia illegalmente”, stabilendo “il principio dello IUS SANGUINIS in Costituzione, scongiurando qualsiasi automatismo nell’acquisizione della cittadinanza italiana. (Riforma Costituzionale)”.