Andria: c’è chi getta auto incendiate nel canalone, inquietanti ritrovamenti dei cittadini stufi della criminalità – foto

Negli ultimi giorni dell’anno appena trascorso, non sono mancate le nuove segnalazioni riguardanti il canale Ciappetta – Camaggio, vergognosamente utilizzato come vera e propria pattumiera, non solo per rifiuti ordinari ma persino per materiale probabilmente oggetto di furto. E’ il caso di alcune carcasse di automobili, cui scocche incendiate sono state fotografate nei giorni scorsi da un cittadino indignato per quanto costretto a vedere:

 

A questo, poi, si aggiungono centinaia se non migliaia di altri rifiuti abbandonati (tra cui, anche ingombranti e pericolosi), come documentato in questa ulteriore fotografia giunta al blog di VideoAndria.com:

 

Come se non bastasse, non mancano poi ulteriori ritrovamenti riguardanti auto misteriosamente incendiate (probabilmente oggetto di furto e poi smontate per chissà quale attività illecita) abbandonate anche tra gli ulivi situati nei pressi del canalone, così come documentato da questo ulteriore scatto fotografico:

 

Ne emerge dunque un quadro piuttosto preoccupante che andrebbe contrastato con interventi celeri delle forze dell’ordine. Tenendo conto dei recenti annunci dell’amministrazione comunale, l’auspicio è che anche l’utilizzo delle nuove tecnologie (oltre alle telecamere, anche droni volanti muniti di altrettante apparecchiature di registrazione) possano aiutare la nostra città a colpire coloro che, ancora oggi, per i propri loschi affari illegalli, va a macchiare gravemente l’immagine del territorio che invece è ricco di un patrimonio di inestimabile valore, oltre che di tanta gente perbene che tenta quotidianamente di dissociarci da queste vergogne. Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).